Ictus: attenzione alle bevande dietetiche

da , il

    bibite gassate

    Le bevande dietetiche e le bibite gassate aumentano il rischio di ictus e di infarto anche del 48%. Il monito arriva da una ricerca dell”Università di Miami (sezione Scuola di Medicina Miller), diretta dalla dottoressa Hannah Gardener e presentata alla American Heart Association International Stroke Conference di Los Angeles proprio qualche giorno fa. Già da tempo, infatti, si mette in guardia dalle bevande gassate, che fanno invecchiare più velocemente, oltre che favorire il gonfiare addominale.

    Tutte quelle che seguono una dieta dimagrante, sanno bene che le bibite zuccherate sono una minaccia per la linea, ma anche quelle senza zucchero possono rappresentare un rischio per la salute, aumentando il rischio di infarto e di ictus.

    Gli esperti hanno esaminato ben 2564 volontari, considerando l’alimentazione ed eventuali problemi di salute. La prima fase dello studio, così, ha dimostrato come chi era abituato a bere bibite gassate dietetiche ogni giorno aveva una possibilità pari al 61% di essere vittima di problemi cardiovascolari rispetto a chi non le consumava.

    Il dato, poi, è stato ulteriormente scremato, eliminando dal campione tutti i soggetti con alle spalle episodi di malattie cardiache, vascolari periferiche e sindrome metabolica. In questo caso, il rischio di infarto o di ictus si riduceva del 48%.

    Lo studio, chiaramente, merita ulteriori approfondimenti, tuttavia, la dottoressa Gardener ha dichiarato che:

    se i nostri risultati saranno confermati da studi futuri, allora questo suggerisce che le bibite dietetiche non possono essere il sostituto ottimale delle bevande zuccherate.

    Noi, di Salute Pour Femme, non potremmo che essere d’accordo, anche perché per perdere peso sono decisamente più efficaci i centrifugati di frutta o di verdure, ricchi di vitamine e amici della linea.

    Dolcetto o scherzetto?