I rimedi omeopatici per la congiuntivite

da , il

    congiuntivite omeopatia

    La congiuntivite, ovvero l’occhio rosso e lacrimante, che spesso brucia e da prurito, può avere diverse cause. Le più frequenti sono sicuramente le congiuntiviti dovute a batteri o virus e quelle di origine allergica, ma non mancano i casi dovuti ad un trauma o all’esposizione eccessiva alla luce: in questo caso si parla di cheratocongiuntivite (capita spesso a chi utilizza incautamente una saldatrice o a chi al mare o in montagna subisce i raggi ultravioletti del sole).

    In ognuno di questi casi, è opportuna una visita medica specialistica se il sintomo perdura per più giorni, certo è che esistono anche dei medicinali omeopatici volti a tamponare la situazione in attesa dell’oculista. Quali? In generale può essere utile la Belladonna (5 CH 5 granuli ogni 2 ore), ma anche l’Euphrasia in collirio da abbinare volendo ai granuli (15 CH, 5 ogni 2 ore da diminuire al miglioramento della condizione).

    L’Euphrasia, in queste due formulazioni è utile anche in caso di congiuntivite allergica. Per la cheratocongiuntivite basta il collirio, mentre in granuli è preferibile la Ruta Graveolens (7CH 5 granuli ogni ora). Queste sono indicazioni generiche, ma se siete soggetti alla congiuntivite, concordate la terapia col vostro omeopata.