I rimedi omeopatici per combattere il mal di gola da faringite o laringite

Per combattere il semplice mal di gola da faringite o laringite è possibile ricorrere ad efficaci rimedi naturali. Il mal di gola, più che una vera e propria patologia, è il sintomo di alcune malattie delle vie respiratorie a decorso benigno e spontaneo. Tuttavia, è possibile curare il problema in maniera del tutto naturale con l'omeopatia. Vediamo come.

da , il

    Quali sono i rimedi omeopatici per combattere il mal di gola da faringite o laringite? Il mal di gola è un tipico malanno stagionale del periodo autunnale e invernale, che colpisce sia i bambini che gli adulti. Spesso, è determinato dall’infiammazione acuta della laringe o della faringe, per cause virali o batteriche. In quest’ultimo caso, spesso, l’agente patogeno è lo streptococco, e qualora il medico individuasse questo specifico germe come responsabile dell’infezione, sarebbe necessaria una terapia antibiotica per scongiurare eventuali complicazioni. Ma anche l’omeopatia può sicuramente aiutarci a superare questi malanni così fastidiosi, specialmente se di lieve natura. Vediamo come.

    Aconitum Napellus 5CH

    L’Aconitum Napellus è un rimedio omeopatico spesso adottato contro il mal di gola e per altri problemi come faringite, laringite dolorosa, tosse secca, che insorgono improvvisamente in seguito a un colpo di freddo.

    Se le mucose sono secche e arrossate e si avverte un gusto amaro degli alimenti, eccetto che per l’acqua, è necessario assumere 3 granuli ogni 3 ore, specie quando l’infiammazione è in fase iniziale.

    Apis 5CH

    L’Apis è un rimedio omeopatico ricavato dal veleno delle api utile per curare il mal di gola che si manifesta con bruciore e fitte faringee, simili ad aghi roventi. La mucosa della gola può anche apparire color rosso acceso.

    Le manifestazioni caratterizzanti il problema sono, inoltre, la diminuzione delle urine, l’assenza di sete, sollievo dopo il consumo di bevande fredde o di pezzi di ghiaccio.

    Belladonna 5CH

    La Belladonna è una pianta velenosa, ma se usata in piccole dosi è un ottimo rimedio naturale per l’influenza. Nel caso i sintomi della faringite acuta siano il bruciore e il senso di gonfiore alla gola, la Belladonna 5CH è il rimedio omeopatico maggiormente consigliato, attraverso il consumo di 3 granuli ogni 2-3 ore.

    Questo trattamento è particolarmente indicato quando il dolore è più accentuato sul lato destro ed è accompagnato da febbre in grado di raggiungere rapidamente valori elevati, sudorazione e cefalea tensiva di tipo pulsante.

    Phytolacca decandra 5CH

    Ricavata dall’uva turca, la Phytolacca decandra è utile contro il mal di gola, la tonsillite, i raffreddori persistenti e i dolori reumatici, oltre a quelli mestruali. In genere, viene consigliata quando la faringite è dolorosa e si irradia fino alle orecchie.

    In questi casi, svolge un’azione antinfiammatoria e lenitiva. Le dosi consigliate sono 3 granuli sublinguali da due a quattro volte al giorno in base all’intensità dei sintomi, diradando le somministrazioni con il loro miglioramento.

    Arum triphyllum 5CH

    Se la gola si arrossa e appare secca e irritata, allora il rimedio sarà Arum Tryphillum 5 CH. In genere, la sua azione è limitata, ma rapida ed efficace, soprattutto nelle laringite che colpiscono i cantanti o chi soffre di mal gola per un uso eccessivo della voce.

    Di questo rimedio omeopatico se ne consigliano basse somministrazioni, ad esempio 3 granuli per 3 volte al giorno, diradandone la quantità in base al miglioramento.

    Lachesis 5CH

    Il rimedio omeopatico Lachesis viene ricavato dal veleno di un temibile serpente sudamericano. Il suo utilizzo è generalmente indicato per la salute del sistema nervoso, ma è un ottimo trattamento anche contro i disturbi dell’apparato respiratorio come faringite, laringite e bronchite.

    Sono consigliati 3 granuli ogni 3 ore di Lachesis 5CH, quando il mal di gola si presenta con faringe e tonsille color porpora, deglutizione molto dolorosa, tendenza alla suppurazione, specie al lato sinistro, oppure mal di gola che comincia a sinistra e poi migra a destra. La respirazione diventa sempre più difficile e si sente il bisogno d’aria.

    Mercurius solubilis 9CH

    Il mercurio è un metallo pesante che si trova in natura sotto forma liquida, ed è noto principalmente perchè viene utilizzato nei termometri in vetro. Il mercurius solubilis è una soluzione omeopatica a largo spettro per le sue proprietà antinfiammatorie e calmanti.

    Il Mercurius solubilis 9CH viene prescritto in caso di mal gola con tonsillite acuta, che provoca un senso di costrizione faringea e un dolore al retrobocca e durante la deglutizione. Il soggetto avverte, inoltre, un sapore metallico e la sua lingua è ingrossata e ricoperta da una patina giallastra. Ha febbre con brividi a fior di pelle e la sudorazione non arreca alcun sollievo.

    Cantharis 5CH

    Il rimedio omeopatico Cantharis è estratto dall’insetto Cantharis vesicator. Questo coleottero contiene un principio attivo, denominato cantaridina, che si estrae dalla polvere ottenuta dopo la sua essiccazione e che è conosciuto sin dall’antichità per problemi urinari, cutanei, respiratori e gastro-intestinali.

    Nel mal di gola da faringite o laringite, il Cantharis 5CH cura il catarro associato a dolore e bruciore, tipici della raucedine. Le dosi indicate sono in genere di 3 grani ogni 1-2 ore

    Eucalyptus 5CH

    L’eucalipto è una pianta dai numerosi usi per la salute e nella cosmesi. Essendo ricco di terpeni, polifenoli, flavonoidi e tannini, la sua azione è principalmente balsamica, fluidificante ed espettorante delle secrezioni catarrali delle vie respiratorie.

    Per questa ragione, l’impiego del rimedio omeopatico Eucalyptus 5CH è particolarmente indicato nel trattamento del mal di gola, con tosse grassa e catarro. Per le sue proprietà, le dosi previste sono 3 granuli da assumere ogni 2-3 ore.

    Dolcetto o scherzetto?