I pantaloni troppo aderenti causano danni ai nervi delle gambe

da , il

    Pantaloni aderenti danni nervi

    La moda li impone, ma i pantaloni aderenti possono provocare dei seri danni ai nervi delle nostre gambe. Ormai sono diventati un vero e proprio must, uno di quei capi di abbigliamento che tutte noi donne dobbiamo avere nel nostro guardaroba: i jeans skinny. Ci riferiamo a quei pantaloni, in genere in tessuto denim, talmente attillati da sembrare quasi una seconda pelle per chi li indossa. Sensuali, in grado di mettere ben in risalto le forme del corpo femminile e la snellezza delle gambe, tuttavia questi jeans li dovremmo usare con il contagocce se vogliamo preservare la salute delle nostre gambe ed evitarci infiammazioni , dolori e conseguenti problemi di deambulazione. Vediamo di cosa stiamo parlando.

    Pantaloni aderenti e meralgia parestesica

    Si chiama meralgia parestesica il disturbo che può essere scatenato proprio dall’abitudine di indossare troppo spesso pantaloni super attillati. Si tratta di una infiammazione che interessa il nervo cutaneo femorale laterale, i cui sintomi principali sono formicolio, intorpidimento, e soprattutto un dolore intenso, simile ad un forte bruciore, lungo la coscia, dalla parte esterna, quella che è per l’appunto a contatto con il pantalone. La pressione esercitata dal tessuto stretch, infatti, finisce per “incapsulare” questo nervo, comprimendolo, e qualche volta il dolore si estende fino alla zona dei glutei e dell’inguine e viene aggravato anche dal contatto con l’acqua calda. In questi casi è bene abbandonare immediatamente il capo incriminato a favore di un abbigliamento più comodo, che non costringa in alcun modo la parte dolorante. Diversamente, i danni potrebbero anche diventare permanenti perché la meralgia potrebbe cronicizzarsi.

    Pantaloni aderenti, i consigli dell’esperta

    Ad aver sollevato il problema delle conseguenze di questo trend dei pantaloni super aderenti sulla salute delle donne, è stata la dott.ssa Karen Boyle che opera presso il Grater Baltimore Medical Centre nel Maryland (USA). Secondo l’esperta, l’insorgenza della meralgia parestesica verrebbe anche stimolata dall’uso, insieme con i pantaloni skinny, dei tacchi molto alti (già sotto accusa per i problemi che creano ai piedi), una combinazione a dir poco “esplosiva” (per i nostri nervi). Evidentemente, per aver dovuto mettere in guardia la popolazione femminile (fashion-victim e non), la dott.ssa Boyle deve aver notato un incremento notevole dell’incidenza di questa patologia in passato alquanto rara, che di solito colpiva prevalentemente individui maschi adulti e affetti da obesità importante. Insomma, il succo del discorso è chiaro: va benissimo seguire la moda ed essere vanitose come noi donne a volte amiamo essere, ma mai a scapito della salute. I pantaloni aderentissimi e i tacchi 12, meglio riservarli a qualche uscita particolare, e non farne la nostra “divisa” quotidiana.