I migliori rimedi omeopatici per l’ansia

da , il

    ansia omeopatia consigli

    Ansia. Una parola che tutte noi conosciamo bene perché almeno una volta nella vita ci siamo finite imbrigliate: un’interrogazione a scuola, un confronto con un’amica, il primo appuntamento o un colloquio di lavoro. Quando accade, la paura ci pervade, illogica, ma poi tutto si affronta e passa. Per alcune persone però lo stato ansioso è una costante o comunque si manifesta in modo episodico, ma invasivo, ricorrente a tal punto da inibire il normale svolgimento delle pratiche quotidiane.

    I sintomi dell’ansia

    In questo caso l’ansia si manifesta come una sensazione di minaccia, di pericolo imminente, non ben identificato e che può essere accompagnata da una vera e propria crisi, caratterizzata anche da palpitazioni, mancanza di respiro, nausea e vomito correlato, spesso diarrea e dolori addominali. Insomma uno stato di malessere fisico concreto oltre che psicologico ed emotivo. Ecco allora che diventa importante trattare l’ansia. Un aiuto può venire anche dall’omeopatia, fermo restando che se i sintomi permangono e non si riescono a gestire, diventa fondamentale una visita da uno specialista per una terapia più marcata, soprattutto dal punto di vista psicologico.

    I rimedi più comuni per curare l’ansia con l’omeopatia

    Come sempre vi sottolineiamo in questi casi, l’omeopatia cura l’individuo nel suo insieme e non il sintomo specifico, dunque non esiste un preparato omeopatico che vada bene per tutti ed anche il “fai da te” seppur non rischioso, potrebbe non portare i benefici sperati. Certo è che è possibile fare una breve lista di quelle che sono le sostanze maggiormente utilizzate in questo caso. Di sicuro tra queste c’è l’Ignatia. E’ particolarmente indicata per chi soffre di crisi d’ansia, è soggetto a sbalzi d’umore, palpitazioni e soprattutto insonnia. In genere si assumono all’occorrenza 5 granuli di Ignatia 30CH. Anche l’Argentum Nitricum 15CH può essere utile (sempre 5 granuli), quando l’ansia si manifesta sotto forma di colite, con la diarrea o i crampi allo stomaco. In caso di ansia che scatena un attacco di panico (con perdita della percezione della realtà) possono invece essere utili 5 granuli di Gelsemium 30 CH.

    Consigli quotidiani per combattere l’ansia

    Ovviamente per prevenire gli attacchi d’ansia è importante evitare di trovarsi in situazioni stressanti dal punto di vista emotivo che possano alimentarla. Questo però non sempre è possibile e dunque, laddove non si evidenzi per gravità sintomatologica la necessità di un ricorso a medico psichiatra, può servire un corso di training autogeno, oppure seguire lezioni di yoga: la respirazione è molto importante per contrastare gli attacchi d’ansia. E’ buona norma e solitamente consigliato anche dagli esperti, praticare uno sport che scarichi la tensione, almeno tre volte la settimana: meglio se si tratta di attività all’aria aperta, come una corsa in un parco pubblico o una bella biciclettata.

    Leggi anche:

    Quando usare i farmaci omeopatici e tutto ciò che c’è da sapere

    I rimedi omeopatici per ansia, allergie, tosse ed altri disturbi

    Ansia e depressione? Lo sport è una medicina naturale

    Dolcetto o scherzetto?