I maschi diventano sempre più alti ma meno dotati!

da , il

    maschi poco dotati

    Oggi parliamo di uomini, non che ci interessi in modo particolare prenderli un pò in giro, ma come scannerizziamo i nostri difetti, i nostri problemi è tutto ciò che ruota attorno all’universo femminile. Oggi vediamo una ricerca che ci dimostra che i maschi sono sempre più alti e robusti ma le dimensioni del pene si stanno riducendo, la colpa è da attribuirsi all’inquinamento ed ai pesticidi che si trovano praticamente dappertutto. Oltre al fattore puramente di virilità il problema è che questo inquinamente ha un ruolo importante anche nella sterilità e nella comparsa di tumori ai testicoli.

    L’altezza media per gli uomini è arrivata ad un metro e 79 centimetri, di contro partita però 1 uomo su 4 è obeso. La lunghezza del pene ‘a riposo’ invece si è ridotta da 9,7 centimetri a 8,9 centimetri, si è avuta una riduzione del 10% negli ultimi 60 anni ed un ulteriore 1% rispetto al 2001.

    Considerando che i cambiamenti naturali hanno bisogno di tempi molto lunghi per essere registrati questa diminuzione così evidente è abbastanza grave, come si può facilmente dedurre. I dati di questo studio sono stati raccolti su 2.123 diciottenni veneti dall’equipe del Centro regionale di crioconservazione dei gameti maschili dell’università degli Studi di Padova, diretto da Carlo Foresta.

    Il problema è l’inquinamento che ha effetti “anti-androgenici“, legati a diossine, pesticidi, metalli pesanti, additivi di plastiche, vernici e materiali tossici liberati dai detergenti che agiscono prestissimo, perchè la crescita del pene si ha nei primi quattro mesi di vita embrionale, entro i primi quattro anni di vita e durante lo sviluppo adolescenziale.

    Ecco un altro problema che è provocato essenzialmente dal nostro poco rispetto per la natura!

    maschi

    Foto da:

    gold.libero.it fermataciotat.blogspot.com