I malati di autismo odiano gli abbracci, perchè?

da , il

    autismo

    L’autismo è una malattia molto spiacevole che rende le persone affette da queste patologia in un mondo tutto loro con il quale è molto difficile entrare in contatto, questa cosa è vissuta come disagio per le mamme, i papà, e tutti i familiari che hanno grande difficoltà a capire come interagire anche se, con l’amore, è possibile superare tutto. Un ritardo durante le fasi cruciali dello sviluppo del cervello quando il bimbo è nell’utero materno può spiegare perchè le persone autistiche non vogliono essere abbracciate.

    I ricercatori dell’università di Edimburgo in Scozia, hanno condotto uno studio al riguardo che è stato pubblicato sulla rivista scientifica “Neuron”. La ricerca è stata fatta su dei topi affetti dalla sindrome dell’X fragile, una malattia dovuta ad una mutazione del ,gene FMR1 sul cromosoma X, è stato notato che si avevano le connessioni nervose nella zona del cervello detta corteccia sensoriale che rispondevano in ritardo.

    Questa scoperta è da correlare anche all’autismo e si spiega perchè gli autistici odiano così tanto il contatto fisico. Inoltre è stato accertato che questo problema avviene già nell’utero materno, se da un lato questo preoccupa da un altro è anche vero che sapendo dove si origina il problema è anche più facile capire come intervenire e trovare una cura.

    Foto da:

    quakeragitator.files.wordpress.com