I certificati di malattia si spediscono solo online

da , il

    certificati malattia online

    Da oggi sia chiaro, chi si ammala non deve più spedire il certificato medico di malattia per posta. Ci deve pensare online il medico che attesta lo stato di indisposizione. E’ finito infatti il periodo di transizione tra la vecchia e nuova normativa che ora obbliga anche i lavoratori del settore privato a tale prassi. Molti purtroppo sono ancora i ritardi, non perfettamente allineati ai meccanismi soprattutto guardie mediche, ospedali e pronto soccorso. Per l’attestazione, il paziente a fine visita dovrà fornire al dottore il codice fiscale ed un documento di riconoscimento.

    Il sanitario a quel punto spedirà la certificazione all’Inps che a sua volta avviserà il datore di lavoro, sempre per via telematica. Al lavoratore sarà invece consegnato un codice di avvenuto invio con il quale da casa e dal proprio computer potrà (volendo) scaricarsi il documento. Anche i medici privati, previo richiesta di un codice particolare all’Ordine dei Medici, potrà certificare online. Permangono situazioni di criticità nelle aree ospedaliere, prive delle adeguate strumentazioni (internet e computer), oltre che scarse di personale medico-sanitario. Che dire? In bocca al lupo a tutti gli interessati!