Herpes genitale: sintomi, contagio, terapie e rimedi naturali

L'infezione da herpes genitale è la più comune malattia a trasmissione sessuale nei paesi industrializzati

da , il

    Herpes genitale: sintomi, contagio, terapie e rimedi naturali

    L’herpes genitale è una malattia sessualmente trasmessa provocata da un virus piuttosto comune, quello dell’herpes simplex, ossia quello che colpisce anche le labbra della bocca. Pensate che negli Stati Uniti si stima che ne sia affetto almeno 1 adulto su 6, di età compresa tra i 14 ed i 49 anni. Quali sono i sintomi? Come avviene il contagio? E quali sono le terapie e rimedi naturali per guarire? Sappiate che il contagio è molto più frequente da un uomo infetto ad una donna sana, quindi cerchiamo di prestare attenzione ai fattori di rischio, e cerchiamo di capire di cosa stiamo parlando..

    L’infezione dell’herpes genitale può avvenire:

    • per contatto con liquidi biologici quali saliva, secrezioni cervicali o uretrali che contengono il virus
    • per contatto diretto cutaneo-mucoso con una lesione erpetica

    I sintomi

    L’infezione della zona dei genitali e della zona anorettale causata dal virus herpes simplex avviene a causa sia del tipo 1 (HSV-1), il principale responsabile delle infezioni della parte superiore del corpo come l’herpes labiale, e con una maggiore incidenza a causa del tipo 2 (HSV-2), che danno origine a forme infettive indistinguibili clinicamente.

    Purtroppo la maggior parte delle persone infettate nei primi giorni non sono consapevoli della loro condizione perchè non sono presenti segni visibili, ma nonostante questo sono ugualmente contagiosi. Entro una settimana dal contatto i primi sintomi che si presentano sono molto fastidiosi e possono includere gruppi di ulcere circolari con areola rossastra ubicate sulle grandi e piccole labbra, clitoride, perineo, vagina e collo dell’utero e sintomi simil influenzali quali ghiandole ingrossate e febbre. Nella fase successiva le ulcere vengono sostituite da una crosta e da una guarigione visiva. E’ da segnalare che dopo il contagio il virus può rimanere anche anni senza provocare alcun sintomo.

    Durante l’anno la malattia si ripresenterà con sintomi meno evidenti, e le recidive saranno più pesanti e ricorrenti negli stati di immunodepressione profonda, ossia per chi è affetto da HIV o dal morbo di Hodgkin, ma anche nei momenti di forte stress, affaticamento fisico e traumi.

    La diagnosi del contagio

    Nel momento in cui si dovesse scoprire un focolaio attivo, e dunque di un’ulcera dolorosa è necessario procedere con una visita clinica per confermare o meno la presenza del virus dell’herpes genitale. Una prima diagnosi si effettua sul riconoscimento delle lesioni e delle sintomatologie tipiche provocate dal virus, che però essendo tipiche anche di altre patologie rendono necessari degli esami di laboratorio come un esame citologico prelevando le cellule dalle vescicole, e un’analisi del sangue alla ricerca degli anticorpi per il tipo 1 (HSV-1) e il tipo 2 (HSV-2).

    La terapia per l’herpes genitale

    Il virus dell’herpes genitale penetra nell’organismo e raggiunge i neuroni dei gangli nervosi sensoriali delle radici spinali corrispondenti all’area cutanea d’ingresso, ed esso rimarrà presente nel nostro organismo per tutta la vita.

    Quindi non esiste alcuna terapia che possa eradicare il virus in maniera totale, ma alcuni trattamenti possono ridurne gli effetti:

    • Crema topica: si applica localmente sulla zona infetta per diminuire il dolore e il bruciore e accelerare la guarigione delle ulcere
    • Farmaco antivirale: farmaco a base di Aciclovir da assume per via orale per prevenire le recidive e guarire le ulcere

    I rimedi naturali

    I modi naturali per curare l’herpes genitale sono i medesimi rimedi per curare l’herpes labiale, ma i più efficaci sono:

    • Aloe Vera: pianta dalle proprietà curative naturali da utilizzare direttamente sulle ulcere
    • Melissa: pianta medicinale che aiuta la guarigione delle ulcere sa applicare su di esse dopo averla fatta macerare
    • Tea Tree Oil: per guarire le ulcere è utile da spalmare sulla zona infetta
    • Bicarbonato di sodio: sostanza che secca e da sollievo alle ulcere e al prurito, va utilizzato sciolto con dell’acqua e tamponato su di esse
    • Echinacea: pianta medicinale con proprietà antivirali, si può consumare sotto forma di tisana
    • Propoli: la propoli è un potentissimo antivirale e ha il potere di inibire la moltiplicazione dell’herpes genitale, sia sotto forma di pomata per via topica, che sotto forma commestibile.
    • Oli essenziali: per contrastare i sintomi legati all’herpes segnaliamo la Ravensara aromatica, la Niaouli e l’Eucalyptus raviata.

    Dopo aver letto il nostro focus sull’herpes genitale sarete d’accordo con noi che la prevenzione delle malattie veneree è fondamentale, e che in caso di dubbi sulla condizione di salute del partner è sempre bene utilizzare il profilattico. Indispensabile avvisare il medico curante se siete in stato di gravidanza.curante che valuterà la necessità di una terapia antivirale.

    Dolcetto o scherzetto?