Guarito dal tumore con la dieta vegana

Guarire dal tumore con la dieta vegana

Guarito dal tumore con la dieta vegana. Quando le scelte a tavola salvano davvero la vita. Ecco la storia di Antonio raccontata ai microfoni della trasmissione “Le Iene“. Un uomo che, dopo aver lottato già contro due tumori, dopo essersi sottoposto a due operazioni chirurgiche, ai cicli di radioterapia e chemioterapia aveva deciso di mollare, di arrendersi alla malattia. Un uomo, che su suggerimento e dietro insistenze del figlio, ha provato a cambiare stile di vita e alimentazione, ad abbandonare tutti gli alimenti di origine animale e, nell’arco di tre mesi, ha visto sparire il tumore.

Una guarigione miracolosa? Forse. Gli scettici scuotono la testa, gli esperti si dividono, ma gli esami effettuati da Antonio raccontano una storia piuttosto chiara per quanto incredibile. Tutto comincia nel 2003, quando il tumore compare per la prima volta, al polmone destro: dopo la diagnosi Antonio si sottopone all’operazione. Dopo pochi anni di serenità, nel 2009, il tumore si fa di nuovo vivo, questa volta ha colpito il polmone sinistro e Antonio, oltre all’intervento, viene sottoposto anche a un ciclo di chemioterapia.

Nemmeno il tempo di archiviare la terribile esperienza che i medici scoprono una nuova terribile realtà. Nel 2011, viene evidenziata nel cervello di Antonio una massa tumorale di dimensioni importanti. E, ricomincia l’iter terapeutico. Si comincia con un ciclo di radioterapia mirata, grazie al quale il tumore si è rimpicciolito. A questo punto i medici consigliano la chemioterapia e Antonio si rifiuta di attraversare di nuovo quella sofferenza, quindi, stanco di lottare, dice no al trattamento ed è pronto ad arrendersi alla malattia.

Il figlio di Antonio, però, non ci sta e, informandosi, scopre un legame interessante tra alimentazione e tumori. Decide di proporre al padre un ultimo tentativo, suggerendogli di cambiare abitudini a tavola, di abbandonare per sempre la carne in favore dei vegetali. Dopo le prime resistenze di Antonio, che da buon calabrese d’hoc era restio ad abbracciare un regime alimentare così particolare, il padre cede alle richieste del figlio e comincia a seguire una dieta vegana.

Niente fai da te, però: Antonio si fa seguire da un’esperta, dalla dottoressa Michela De Petris, specializzata in nutrizione oncologica, dell’Ospedale San Raffaele di Milano. Comincia con una prima fase di disintossicazione acuta, in cui Antonio si alimenta solo con succhi di verdure verdi a foglia larga. Per poi proseguire con una dieta meno restrittiva, ma sempre 100% vegetale.

Antonio si sente meglio fisicamente, ma la grande sorpresa, quella più bella arriva a tre mesi dall’inizio della dieta vegana. I risultati della Tac, che solo tre mesi prima aveva fotografato una massa tumorale nel cervello da quasi 2 cm, non mostrano più alcun segno del tumore. Con grande stupore, il tumore è sparito, solo grazie alla dieta vegana? Forse, ulteriori accertamenti daranno contorni più precisi alla vicenda.

SCOPRI TUTTO SULLA DIETA VEGANA

Segui Pour Femme
Leggi altro su:

Venerdì 07/03/2014 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Scopri PourFemme
torna su