Gli alimenti ricchi di grassi agiscono come una droga e danno dipendenza

da , il

    Alimenti grassi droga

    Gli alimenti ricchi di grassi sono talmente golosi e gratificanti da dare dipendenza, proprio come una droga, ma non è un modo di dire. Il meccanismo che una porzione di patatine fritte o un panino con salame attiva, è praticamente lo stesso della cannabis. Stupiti? Bè, sappiamo tutti che smettere di ingurgitare junk-food (il tanto vituperato cibo spazzatura, la cui terminologia ci arriva dagli USA dove identifica, sostanzialmente, i menù dei fast food) quando ce l’abbiamo davanti è molto difficile, anche perché sembra non saziare mai.

    Ebbene, uno studio dell’Università californiana di Irvine, coordinato dallo scienziato italiano Daniele Piomelli, e pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, effettuato su modello animale, sostiene che i grassi contenuti in questi alimenti agiscono inducendo lo stomaco a produrre sostanze simili alle droghe, che innescano un processo no-stop, in cui la persona non riesce a smettere di mangiare.

    Il tutto comincia dalla lingua, dove la sola percezione del gusto attraverso le papille, arriva al cervello che, a sua volta, rimanda un messaggio allo stomaco, il quale risponde rilasciando delle sostanze chiamate endocannabinoidi, ovvero, le droghe naturali dell’organismo. A questo punto, comincia la “rovina” dell’ignaro consumatore, indotto ad introdurre ulteriore cibo grasso che, “spegnendo” il senso di sazietà, di fatto altera la normale percezione della fame.

    In pratica, poiché siamo “drogati”, diventiamo dipendenti dalle sensazioni piacevoli connesse con il consumo di questi alimenti, e non riusciamo a smettere. Questo effetto, secondo lo studio americano, è tipico dei grassi, perché le proteine, ad esempio, non sembrano provocare meccanismi di questo tipo.

    Che si può commentare… nulla, prendiamo per buono lo studio e cerchiamo davvero di limitare le puntate al fast food e le dispense piene di merendine, dolcetti, snack e patatine, soprattutto se abbiamo bambini in casa. Un’alimentazione sana ed equilibrata, infatti, contempla solo raramente alimenti di questo tipo. Teniamone conto.