Glaucoma questo sconosciuto, metà dei malati non sa di avere la vista a rischio

da , il

    Glaucoma

    Il glaucoma è una grave quanto insidiosa malattia degli occhi, che può portare, se non curata in tempo, anche alla perdita della vista. Eppure, praticamente la metà dei circa 800mila pazienti italiani che ne soffrono, non si accorgono di avere un problema e arrivano tardi alla diagnosi. A volte per puro caso. Il glaucoma è determinato da un aumento progressivo della pressione dell’occhio che danneggia il nervo ottico, fino a provocare la cecità. Come si intuisce, la malattia è davvero grave, ma sembra non suscitare il giusto timore neppure in chi ne soffre, che non di rado evita anche le cure che sarebbero necessarie per guarire.

    Proprio per sensibilizzare la popolazione italiana tutta, e soprattutto chi è a rischio glaucoma (come le persone che hanno una miopia molto elevata, i diabetici e gli anziani), viene lanciata in questi giorni la campagna “Guardiamoci negli occhi”, nata dalla collaborazione tra le società scientifiche AISG (Associazione Italiana Studio Glaucoma) e SIGLA (Società Italiana Glaucoma), insieme a Msd Italia. La campagna informativa è molto articolata, e si basa su diversi strumenti divulgativi, come i poster, i fumetti e anche un cortometraggio.

    Ci spiega in cosa consistono il prof. Roberto Carassa, membro del Comitato scientifico della campagna e Direttore del Centro Italiano di Glaucoma di Milano. “Il poster è lo strumento più semplice, si ispira al gioco di una popolare rivista di enigmistica di trovare le differenze fra ciò che vede la persona normale e il paziente con il glaucoma”. Il fumetto, invece, a cura del fumettista Alessandro Baronciani, è fatto apposta per spiegare al paziente che cosa sia il glaucoma e come si manifesti.

    Quanto al cortometraggio: “Non ha nulla a che vedere con i documentari di spiegazione usati in ambito medico-informativo – prosegue Carassa – è un mezzo per creare emozioni, per fare capire l’emotività, per far capire ciò che accade al paziente quando gli viene data la notizia”. Infatti, in questo mini film si racconta la storia di Guido, che scopre di avere il glaucoma e vive tutta una gamma di sensazioni che vanno dall’incredulità alla paura. La cosa essenziale è che dal glaucoma si può guarire, perciò, se vi sembra che i vostri occhi abbiano qualcosa che non va, non fate finta di nulla, non trascurateli, ma andate a farvi visitare, perché più precoce sarà la diagnosi, più facile e veloce sarà la guarigione.