Giuliana De Sio è in ospedale, ha rischiato di morire ma ora sta meglio e rassicura i fans

da , il

    Giuliana De Sio ospedale

    Se l’è davvero vista brutta Giuliana De Sio, dopo due ricoveri in ospedale, di cui il secondo ancora in corso. L’attrice, colpita, probabilmente, da una polmonite, ha rischiato di morire, ma per fortuna ora sta meglio, e può permettersi di rassicurare i suoi tantissimi estimatori. Proprio il giorno della Befana, il 6 gennaio, la De Sio ha tranquillizzato, via Facebook, i suoi fans con questo messaggio: “Signore e signori sono ricoverata in un grande policlinico di Roma dopo aver trascorso ore a dir poco drammatiche. Non ho la dovuta serenità per raccontare ciò che è successo, ma la nostra relazione semivirtuale ha rischiato di interrompersi per sempre così come tutto il resto.

    Ho ritenuto opportuno dirlo per tutti quelli che mi hanno cercato con messaggi pieni di apprensione e affetto. Scrivere mi stanca, tutto mi stanca, spero presto di avere più energia per tutti voi. Un bacio a tutti e buon anno”. Parole che tradiscono la grande paura che ha scosso Giuliana, e con lei tutte le persone che la amano e che la seguono da sempre.

    I problemi di salute dell’attrice sono cominciati il 15 dicembre scorso, con dei forti dolori al torace che hanno richiesto il ricovero d’urgenza presso l’ospedale di Lamezia, città dove si trovava per una tappa della tournée teatrale che la vede protagonista. Dopo circa una settimana, però, la De Sio ha chiesto di poter tornare a Roma, a casa sua.

    Ma le condizioni della bravissima Giuliana non accennavano a migliorare, così è stato giudicato necessario un secondo ricovero, stavolta, speriamo, risolutivo. Giuliana non è ancora in grado di lasciare la struttura sanitaria, del resto, se è proprio polmonite la malattia che ha colpito l’attrice, non si guarisce certo in pochi giorni, ma il tono del suo messaggio su FB lascia intendere che il peggio sia ormai alle spalle. Non possiamo che augurare a Giuliana De Sio una pronta guarigione e un rientro a casa al più presto possibile. In bocca al lupo!