Gengive infiammate: cause e rimedi

da , il

    Gengive infiammate

    Gengive infiammate, tanto da diventare un fastidio difficilmente sopportabile? Se le gengive sono in fiamme i possibili responsabili sono diversi, così come le implicazioni e i rimedi più efficaci. Dall’utilizzo scorretto e un po’ troppo aggressivo di spazzolino e filo interdentale, fino all’incursione imprevista di batteri & co., le cause della gengivite sono parecchie. Ecco un profilo più dettagliato del disturbo, delle cause e dei rimedi.

    Caratteristiche e sintomi

    L’infiammazione delle gengive, la più classica delle gengiviti, è un disturbo molto frequente, caratterizzato da arrossamento, sensibilità e irritazione in corrispondenza della zona colpita. A proposito di zona colpita, le gengive più spesso vittime del processo infiammatorio sono quelle comprese tra i denti incisivi, che sono i più affilati, e i molari, i denti più grandi.

    Tra i sintomi c’è anche il sanguinamento delle gengive interessate. La colpa? Tutta della mucosa gengivale, che si congestiona, diventando più ricca di sangue e, di conseguenza, più soggetta al sanguinamento.

    Una curiosità o, meglio, un’informazione utile per le future mamme o aspiranti tali: le gengive infiammate sono un’eventualità da mettere in conto durante la gravidanza e l’allattamento, che interessa circa il 20% delle gestanti, complici l’incremento del sangue in circolo e i cambiamenti ormonali.

    Cause e prevenzione

    I colpevoli possono essere numerosi, come anticipato. Può essere colpa di un utilizzo troppo aggressivo dello spazzolino e del filo interdentale, come, al contrario, di un’igiene orale troppo scarsa e approssimativa, che dà via libera all’azione di batteri & co., responsabili di infezioni e infiammazioni. Tra le cause ci sono anche terapie farmacologiche importanti, infezioni virali o micotiche e carenza di vitamine.

    La prevenzione è, anche in questo caso, la strategia vincente. Innanzitutto, è fondamentale, curare con attenzione l’igiene orale, eliminando la placca, per evitare che si trasformi in pericoloso tartaro, e ogni eventuale residuo di cibo. Lavare i denti con cura dopo ogni pasto è importante, così come scegliere lo spazzolino giusto che non irriti le gengive, cioè di media durezza, e passare regolarmente il filo interdentale con delicatezza. A scopo preventivo, è utile sottoporsi a una pulizia dei denti professionale con frequenza annuale.

    Rimedi utili

    Il miglior alleato per far rientrare l’emergenza infiammazione delle gengive è il collutorio, dall’azione disinfettante, con cui ripetere gli sciacqui più volte ogni giorno. Allo scopo, si possono scegliere anche mix fai da te, a base di acqua e bicarbonato, camomilla o acqua ossigenata.

    Tra i rimedi naturali, molto efficace, grazie al suo potere cicatrizzante, l’infuso di salvia, in cui intingere lo spazzolino da passare sui denti o da utilizzare come collutorio.