Gastrite e alimentazione: cosa mangiare e cosa evitare a tavola

da , il

    Gastrite alimentazione

    Parliamo di gastrite e di alimentazione, peraltro strettamente correlate. Questa malattia, infatti, si verifica quando la mucosa del nostro stomaco è colpita da un processo infiammatorio, causato da molti fattori, tra cui l’azione di un batterio chiamato Elicobacter Pylori. I sintomi principali sono il bruciore di stomaco, il senso di pesantezza, l’inappetenza, il dimagrimento, talvolta nausea, vomito e febbre nel caso si tratti di gastrite acuta. In tutti i casi, sarà il medico, attraverso esami specifici, a stabilire l’origine dell’infiammazione gastrica e studiare una terapia adatta al singolo caso.

    Noi oggi ci concentreremo sulla dieta più adatta da seguire, in caso stiate cercando un rimedio ad una delle due principali tipologie di gastrite: quella cronica, più diffusa, o la sua forma acuta. In entrambi i casi, la cosa indispensabile è non appesantire e irritare ulteriormente le mucosa gastrica, assumendo cibi o bevande che contengano sostanze “corrosive”. Vediamo gli alimenti in e quelli out.

    Via libera in tavola a:

    • Latte e yogurt (specialmente parzialmente scremati)
    • Formaggi magri non fermentati
    • Pesci magri (cotti al vapore o alla griglia o bolliti)
    • Carni bianche (al vapore, in padella con poco olio, o lesse)
    • Succhi di frutta non acidi (niente spremuta d’arancia, per intenderci)
    • Olio extravergine d’oliva a crudo per condire, o appena scaldato per una veloce cottura in padella
    • Legumi cotti, ma mai insieme a carne o formaggi
    • Verdure cotte
    • Carciofi
    • Cavoli
    • Patate
    • Banane
    Alimenti sconsigliati:
    • Carni grasse
    • Carni conservate (sotto sale, in salamoia, affumicate)
    • Pesci grassi
    • Pesci conservati (sott’olio, sotto sale, affumicati)
    • Fritture
    • Formaggi grassi e fermentati
    • Bevande alcooliche (specie superalcolici)
    • Caffè
    • Bibite gassate
    • Spezie (peperoncino e pepe soprattutto)
    • Cibi e bevande troppo fredde
    • Cibi poco cotti
    • Verdure e frutta acide (pomodori, fragole, agrumi, ananas ecc.)
    • Salse, creme dolci, condimenti elaborati

    Ultimo consiglio, quando si soffre di stomaco, per non creare ulteriore disagio alle pareti gastriche in sofferenza, bisogna mangiare pasti leggeri e masticare bene a lungo ogni boccone. Almeno fino alla guarigione!

    Dolcetto o scherzetto?