Gastrite, come curarla con la dieta e le tisane

da , il

    Gastrite dieta e tisane

    La gastrite è una patologia piuttosto comune, e anche le cause possono essere svariate. Uno dei principali nemici delle mucose del nostro stomaco è senza dubbio il batterio Helicobacter Pylori, ma al secondo posto si situa lo stress, anch’esso in grado di provocare pirosi gastrica e infiammazioni. Qualunque sia l’origine, una cosa è certa, la gastrite ci rovina l’esistenza. Diventa complicato avere una vita sociale, godersi in pace un buon pranzo o il classico aperitivo con gli amici… insomma, se potessimo liberarcene, sarebbe una gran cosa. Ebbene, per trovare sollievo da questo problema che attanaglia il nostro stomaco delicato, a parte i soliti farmaci anti-acido che tamponano il bruciore di stomaco quando è in fase acuta, sicuramente la dieta è il primo e più efficace medicinale, ma anche alcune tisane a base di piante ci possono dare una mano. Vediamo di approfondire.

    Gastrite, combatterla con la dieta giusta

    Prima di segnalarvi un esempio di dieta adatta proprio ad un malato di gastrite alle prese con i sintomi tipici (tra cui dolore epigastrico, bruciori e acidità di stomaco, nausea e inappetenza), ecco qualche “segreto” facile facile per stare subito meglio mangiando. Dovete frazionare i pasti, in modo da non avere mai lo stomaco completamente vuoto né eccessivamente pieno. Quando mangiate, è importante che mastichiate molto bene i bocconi prima di mandarli già, inoltre, accompagnate il pasto con dell’acqua naturale onde facilitare la deglutizione. Smettete di fumare! E’ essenziale, anche il fumo irrita le mucose gastriche, e lasciate perdere caramelle e chewingum, che stuzzicano la secrezione dei succhi gastrici. Ecco, di seguito, una dieta tipo di 3 giorni per chi soffre di gastrite:

    Gastrite: il menù della dieta per combatterla

    • Primo giorno: Colazione 1 bicchiere di latte scremato Pane tostato con formaggio fresco Spuntino di metà mattina 1 pera o una mela Pranzo Zuppa di verdure Manzo alla piastra con funghi 1 banana Spuntino di metà pomeriggio Una fetta biscottata con miele Cena Fagiolini lessati Pasta con prosciutto 1 mela o una pesca sciroppata
    • Secondo giorno: Colazione 1 yogurt con cereali Spuntino di metà mattina 1 succo di frutta non acida (pera va benissimo) Pranzo Vellutata di legumi (meglio se lenticchie o piselli) Pollo al forno o al vapore e verdura cotta 1 pera Spuntino di metà pomeriggio Toast con prosciutto Cena Asparagi al forno con olio d’oliva a crudo Uova strapazzate 1 yogurt alla frutta
    • Terzo giorno: Colazione 1 bicchiere di latte scremato con cereali Spuntino di metà mattina 1 mela Pranzo Purè di patate Pesce bianco al vapore 1 ananas sciroppata Spuntino di metà pomeriggio Yogurt con cereali Cena Zuppa di verdure senza pomodoro Prosciutto cotto con funghi trifolati Composta di frutta non acida

    Gastrite: curarla con le tisane alle erbe

    Le tisane anti gastrite che vi consigliamo sono due, abbastanza facili da preparare e molto efficaci. Cominciamo con la tisana a base di angelica. Vi serviranno: 15 g di radice di angelica,30 g di foglie di melissa, 25 g di fiori di camomilla, 20 g di foglie di salvia,10 g di anice stellato,100 g di acqua. Per preparare l’infuso dovete mescolare gli ingredienti e conservarli in un vaso di vetro a chiusura ermetica lontano dalla luce. Quando volete farvi la tisana, versate un cucchiaio della miscela nell’acqua bollente. Lasciate in infusione per 15 minuti e poi filtrate. Bevetene una tazzina tiepida prima dei pasti per alleviare gli spasmi tipici della gastrite nervosa. Seconda tisana, è un semplice infuso di calendula, anch’esso assai efficace. Ecco gli ingredienti: 5 g di fiori di calendula,100 g di acqua. Per la preparazione dovete versare i fiori di calendula nell’acqua bollente, lasciare in infusione per 5 minuti e filtrare. Bevete l’infuso la mattina a digiuno.

    Dolcetto o scherzetto?