Gastrite: cause, tipologie, rimedi da adottare e dieta da seguire

Gastrite: cause, tipologie, rimedi da adottare e dieta da seguire
da in Alimentazione, Approfondimenti, Dieta, Gastrite, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    Gastrite cause

    La gastrite è una di quelle malattie normalmente associate allo stress, un disturbo da superlavoro, insomma. E’ quasi automatico interpretare il bruciore e l’acidità di stomaco come sintomi di un eccessivo carico di preoccupazioni. E forse sarà anche così, visto che il benessere del nostro corpo ha molto a che vedere con l’equilibrio psichico. Tuttavia, le cause e i fattori scatenanti della gastrite sono in genere altri. Primo fra tutto, il batterio Helicobacter Pylori, responsabile anche di causare l’ulcera gastrica e il tumore allo stomaco. Ma non solo il temibile microorganismo può originare quella infiammazione della mucosa gastrica che è la gastrite. Vediamo le cause principali.

    Gastrite: cause

    Tra le cause che possono infiammare la mucosa del nostro stomaco, ve ne sono alcune endogene (originate dal nostro stesso organismo) altre esogene (provocate da fattori esterni). Vediamole:

    • Infezione batterica. E’ provocata dalla presenza dell’Helicobacter Pylori, microbo diffusissimo (pare che “alberghi” in metà della popolazione mondiale, più o meno) che in molti casi è assolutamente silente, mentre in alcuni individui predisposti agisce sulla mucosa gastrica lacerandola e provocando una forma cronica di gastrite
    • Abuso di analgesici e antinfiammatori. L’assunzione abituale di farmaci a base di acido acetilsalicilico o comunque non steroidei (FANS) può alla lunga compromettere la salute della mucosa dello stomaco, a causa dell’effetto corrosivo di questi principi attivi
    • Abuso di alcool: anche l’alcool ha un effetto corrosivo sulle pareti gastriche. Naturalmente, stiamo parlando di un effetto collaterale dell’alcolismo, perché un bicchiere di vino ogni tanto non ha mai fatto male a nessuno! Per chi soffre di gastrite per altri motivi, astenersi dal consumo di bevande alcoliche è comunque altamente consigliato
    • Reflusso biliare: spesso conseguenza di interventi chirurgici. Origina una gastrite cronica
    • Reazione autoimmune. Esiste una forma di gastrite autoimmune in quelle persone già soggette a malattie del sistema immunitario. In pratica l’organismo attacca le cellule delle pareti gastriche per distruggerle, generano l’infiammazione

    Gastrite: tipologie

    La gastrite è sostanzialmente di due tipi: cronica e acuta. La forma acuta è subito riconoscibile perché provoca dolori molto forti alla bocca dello stomaco, nausea e vomito e compare all’improvviso, magari come reazione a qualche farmaco.

    Molto più diffusa è la gastrite cronica che, come abbiamo visto, spesso è originata dall’azione dell’Helicobacter Pylori. Si manifesta in maniera più insidiosa, con sintomi come il bruciore di stomaco, con irradiamento nella parte superiore dell’addome, che può insorgere sia prima che dopo i pasti, dimagrimento, senso di nausea, stomaco pieno dopo pochi bocconi di cibo, inappetenza, stomaco gonfio ed eruttazione frequente.

    Gastrite: rimedi da adottare

    Per quanto riguarda i rimedi alla gastrite acuta, di solito basta eliminare il fattore scatenante, per esempio il farmaco che l’ha provocata. In generale, prima di predisporre qualunque terapia, il medico indagherà per conoscere l’esatta causa dell’infiammazione gastrica. Se è di tipo batterico, si eliminerà il batterio, naturalmente, attraverso una cura di tipo antibiotico. Andranno allo stesso modo eliminati anche gli analgesici e antinfiammatori “corrosivi”, così come l’alcool. In aggiunta, di solito vengono prescritti dei prodotti antiacido, che formano una barriera protettiva sulla mucosa dello stomaco, a volte anche farmaci antiulcera. Per prevenire ulteriori recidive, si consiglia di “rallentare” lo stile di vita, praticare attività fisica e ridurre l’ansia, magari grazie a tecniche come lo yoga e la meditazione, che agiscono come calmanti mentali.

    Gastrite: dieta da seguire

    Per quanto riguarda la dieta e i consigli alimentari per chi soffre di gastrite cronica, è presto detto. Bisogna eliminare tutte le sostanze potenzialmente irritanti: alcool, fritti, spezie incluso il peperoncino, cibi troppo grassi e pesanti da digerire, gli alimenti acidi e la menta. Meglio privilegiare cibi leggeri, le verdure cotte, e le cotture lesse o a vapore. Lo so, sembra un po’ cucina da ospedale ma ne avrete sicuro sollievo!

    A proposito di gastrite, per approfondire l’argomento leggete anche:
    Helicobacter Pylori: cosa è e perché è pericoloso
    Gastrite: i sintomi quali sono?
    Gastrite: i rimedi naturali per stare subito meglio

    923

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneApprofondimentiDietaGastriteMalattie Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2011 16:35
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI