Gambe gonfie per il caldo, consigli per alleviare il disturbo

da , il

    Gambe gonfie caldo

    Gambe terribilmente gonfie, con formicolii e rigidità, a quante donne, anche giovani, capita di soffrire di questo disturbo così tipicamente femminile, specialmente durante l’estate? E’ un vero peccato, immancabilmente nel periodo dell’anno in cui più teniamo a mostrare le gambe, e in cui la moda ci spinge a scoprirle grazie a mini abiti, shorts e minigonne fluttuanti, ci ritroviamo a sera, proprio quando ci prepariamo per una bella serata notturna con gli amici o con il partner, con le gambe pesanti come macigni ed edematose. Ma non si tratta tanto di un problema di natura estetica, questo è anzi solo l’effetto secondario, è piuttosto una conseguenza di una cattiva circolazione. Vediamo le cause della gambe gonfie in estate e come trovare sollievo a questo disturbo.

    Gambe gonfie in estate: le cause

    Le cause del gonfiore che affligge le nostre gambe quando aumenta la temperatura esterna sono legate alla vasodilatazione e ad un difetto nella circolazione venosa periferica. Chi soffre di ritenzione idrica e di cellulite, noterà che in estate il problema sembra “gonfiarsi”, letteralmente. Accade che causa del caldo esterno, il sangue che arriva alla parte inferiore del nostro corpo anche per via della forza di gravità, non riesce più a risalire verso il cuore, così i vasi si dilatano e il sangue ristagna. Il risultato sono appunto estremità pesanti, con edemi che provocano crampi e formicolii, soprattutto nella porzione che va dal polpaccio al piede. Cosa si può fare per evitare queste gambe a forma di salsicciotto?

    Gambe gonfie in estate: cambiare lo stile di vita

    In estate, quando il problema del gonfiore alle gambe diventa insopportabile, è indispensabile avere forza di volontà e modificare il proprio stile di vita. A partire dall’alimentazione. Al bando scatolame, cibi piccanti, fritti, troppo dolci, troppo elaborati e ricchi di grassi, e soprattutto il sale. Attenzione anche al sodio “occulto”, quello contenuto nei dadi da brodo, in certi alimenti pronti, nella pizza, nei formaggi stagionati e negli insaccati. Moderare anche l’alcool sarà necessario. Viceversa, bere tanta acqua non è il solito consiglio valido per tutte le stagioni, perché davvero la più naturale delle bevande ci aiuta a drenare i liquidi, oltreché a ad idratarci. Via libera a frutta e verdura, a succhi, centrifugati freschi e tisane tiepide. Ma la dieta non basta, anche l’attività fisica è fondamentale. Fare del moto, come delle belle passeggiate a passo accelerato o andare in bicicletta, per non parlare dei benefici del nuoto e dell’acqua gym, sarà il miglior alleato per le nostre gambe.

    Gambe gonfie in estate: rimedi naturali

    Per alleviare il disturbo della gambe gonfie possiamo anche adoperare dei prodotti a base naturale che si trovano in commercio sia in farmacia che in erboristeria. Ad esempio, i gel a base di mirtillo, ginko biloba, centella asiatica, vite rossa eccetera, sono degli stimolanti della microcircolazione e aiutano ad eliminare gli edemi. Prima ancora di spalmarci creme e pomate, proviamo anche con i rimedi naturali e caserecci. A fine giornata, se ci ritroviamo con le gambe gonfie e formicolanti, niente di meglio di una bella docciatura fredda, che riattiverà il microcircolo, seguito da una mezz’oretta di riposo con i piedi in alto (o meglio, sollevati rispetto all’altezza del cuore). Il pediluvio in acqua tiepida e sale grosso è un altro classico sempre molto efficace. Infine, ricordate di non rimanere mai troppo a lungo sedute o in piedi, e se proprio dovete restare in queste posizioni, cercate di muovere spesso e volentieri piedi e caviglie.