Fumo di sigaretta: per smettere servono 5 anni e 7 tentativi

da , il

    smesso di fumare

    Quante volte avete smesso di fumare? E quante volte avete ripreso dopo giorni, settimane, mesi o anni? Per smettere definitivamente bisogna provare e riprovare: per almeno sette volte e – prima di poter dire di aver smesso davvero – devono passare cinque lunghi anni. Il fumo di sigaretta, infatti, è un vizio assurdo, che può indurre in tentazione anche se è trascorso molto tempo dall’ultima sigaretta spenta. Il calcolo del numero di tentativi e degli anni di astinenza necessari a smettere di fumare è frutto di una ricerca britannica della Lancaster University.

    Per arrivare ai risultati descritti sopra, gli scienziati britannici hanno coinvolto in un sondaggio oltre 3mila soggetti, tra fumatori ed ex fumatori. Ebbene, stando ai risultati dell’indagine, per smettere di fumare definitivamente ci vogliono in media sette tentativi, cinque anni di “astinenza” e uno stress paragonabile a quello a cui si va incontro dopo un divorzio.

    Grazie alle domande rivolte al campione preso in esame, i ricercatori hanno potuto inoltre identificare quali sono state le motivazioni che più di tutte hanno convinto gli ex fumatori a spegnere l’ultima sigaretta. Al primo posto c’è la paura delle malattie mortali legate al fumo (tumore in primis), in seconda posizione ci sono invece gli effetti collaterali tangibili del tabacco: dall’invecchiamento precoce della pelle alle difficoltà di respirazione. Falliscono, invece, quasi sempre i tentativi da far rientrare nei cosiddetti “buoni propositi” di inizio anno: degli oltre mille soggetti che hanno dichiarato di aver provato a smettere il primo gennaio, oltre la metà ha ricominciato dopo meno di dieci giorni.

    C’è altro da sapere? “Quello in cui si smette di fumare è un periodo particolarmente stressante, soprattutto nella prima settimana, quando i sintomi dell’astinenza sono più forti– spiega il dott. Cary Cooper, tra gli autori della ricerca – in questi momenti può essere d’aiuto avere un ‘partner’ che incoraggi a non riprendere il vizio, oltre a trovare qualche attività pratica che distolga la mente dal pensiero delle sigarette”. Ricapitolando, gli elementi per smettere di fumare sono: tanta buona volontà, testardaggine, perseveranza e un partner (o un amico) che ci faccia pensare ad altro… E se avete già smesso sei volte, siete a buon punto!

    Dolcetto o scherzetto?