Estate: febbre e mal di gola per 30mila italiani

da , il

    Febbre in estate

    Chi ha detto che la febbre colpisce solo d’inverno? L’estate è una stagione molto più insidiosa di quanto si possa credere. In queste ore gli italiani costretti a letto con sintomi parainfluenzali (febbre, mal di gola, raffreddore e diturbi gastrointestinali) sono circa trentamila. Secondo Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli studi di Milano, il numero dei malati è destinato ad aumentare nei prossimi giorni. Sotto accusa il brusco abbassamento delle temperature avvenuto in molte regioni italiane.

    Sono proprio gli sbalzi di temperatura a dare una spinta ai virus cugini dell’influenza, che prendono piede ogni estate. “Ancora una volta sotto accusa c’è l’adenovirus, che insieme all’enterovirus sta colpendo gli italiani e beneficia delle ‘altalene’ climatiche” spiega Pregliasco. Se la temperatura si abbassa di qualche grado non dispiace a nessuno, neanche ai patogeni che beneficiano delle basse temperature, che possono diffondersi più facilmente. Ed è quanto accadrà nei prossimi giorni.

    Il risultato? Sempre più italiani si ammaleranno e -visto il periodo- qualcuno dovrà trascorrere le ferie a letto. Nel caso si contragga un virus, è indispensabile rimanere a riposo per qualche giorno, finché i sintomi non saranno totalmente scomparsi. Per quanto riguarda i bambini, è importante stare attenti a vomito e diarrea: il rischio più grande è la disidratazione. Se i disturbi dovessero durare più del previsto, è opportuno chiedere aiuto ad un medico esperto.