NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Essere lasciati: come accettarlo e superarlo

Essere lasciati: come accettarlo e superarlo

Chi è abbandonato viene colto da momenti di disperazione e ansia: impariamo ad affrontare al meglio quest'esperienza vissuta come un lutto

da in Ansia, Depressione, Psicologia
Ultimo aggiornamento:
    Essere lasciati: come accettarlo e superarlo

    Essere lasciati è un’esperienza traumatica simile ad un lutto, dove per un tempo non definibile si vive in uno stato di sofferenza che per alcuni può essere intollerabile. Ma come si può riuscire ad accettarlo? E come si riesce a superarlo? Il passo che viene più naturale fare è quello di sostituire la persona per compensare la sua mancanza, ma nella stragrande maggioranza dei casi si rivela essere un insuccesso. E’ infatti solo dopo una lunga elaborazione della situazione che si può ricominciare a vivere in modo sereno, che corrisponde nella maggior parte dei casi ad una vera e propria trasformazione dovuta ad una maggiore comprensione dei propri limiti, bisogni e potenzialità.

    La separazione genera momenti di disperazione e ansia, perchè diventa impossibile riuscire a rassegnarsi all’assenza del partner. Ci si ritrova incapaci di controllare la propria mente, e anche a manifestare sintomi vicini alla depressione, come apatia, senso di vuoto, inappetenza e insonnia. A seconda delle capacità individuali di accettare l’abbandono, la durata di questo periodo varia da 1 a 6 mesi, ma può anche protrarsi in concomitanza con altri accadimenti negativi, quali per esempio la perdita del lavoro o una difficoltà finanziaria.

    Anche nel caso esistesse una possibilità da parte del partner di tornare sulla propria decisione, la cosa più opportuna è quella di cercare di vivere la quotidianità in maniera equilibrata senza un eccesso di sofferenza, tenendo presente che i momenti di benessere aumenteranno sempre più, e che questa è solo una fase transitoria. Autosvalutarsi viene in automatico, ma sentirsi inadeguate e darsi la colpa per quello che è successo non porterà a nulla, perchè le persone si devono amare per quello che sono.
    In questo periodo diventerà facile anche idealizzare il partner, dimenticando tutto il negativo che avevamo davanti agli occhi prima della separazione. Ma bisogna sforzarsi di aprire gli occhi e capire che tutto ciò non corrisponde alla verità. Perchè allora non prendere un foglio e cominciare a scrivere tutte le cose che ci davano fastidio del partner? Siamo tutti pieni di difetti, e chissà quanti ne aveva!

    Per riuscire a superare questo periodo è utile “prendere in mano” il tempo riempendolo con altre cose e persone: è fondamentale riuscire a mantenere una vita sociale attiva frequentando le persone più care, in modo da poter contare su amici comprensibili in caso si avesse voglia di piangere. Perchè poi non fare quel viaggio che non si ha mai avuto tempo di fare? Sarebbe anche utile contattare un’associazione di volontariato così da dare più senso alla propria vita aiutando gli altri.

    In questo momento della vita è anche fondamentale cercare di vivere alla giornata senza pensare troppo al domani, ossia vivere il presente e ricostruire la propria giornata senza il partner, passo dopo passo.
    La cosa più importante rimane comunque quella di non cedere alla tentazione di incontrare o sentire l’ex, perchè il modo più veloce per superare la fase dell’abbandono è pensare e fare in modo che non esista più. E se è l’ex partner ad esprimere il desiderio di voler mantenere un rapporto di amicizia? Pensateci bene. Il partner non solo non perde nulla, ma ci guadagna. Voi tutto il contrario, perchè il proverbio “occhio non vede, cuore non duole” è assolutamente veritiero. E va tenuto sempre presente che nel caso il partner abbia un ripensamento, voi vi trovereste a vivere una relazione minata da frustrazioni com l’ansia d’amore e l’ansia da abbandono. Ne vale davvero la pena?

    665

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnsiaDepressionePsicologia
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI