E’ arrivato Belkyra, il farmaco sciogli-grasso

Ecco Belkyra, un farmaco rivoluzionario che utilizza un composto di origine naturale che, distruggendo selettivamente il tessuto adiposo in accesso, può essere utilizzato per risolvere il problema del doppio mento in modo veloce e indolore

da , il

    E’ arrivato Belkyra, il farmaco sciogli-grasso

    Finalmente disponibile anche in Europa l’innovativo farmaco iniettabile che distrugge le cellule adipose. Una rivoluzione nel trattamento del doppio mento, che potrebbe essere estesa anche ad altre aree corporee.

    Il doppio mento rappresenta un problema, non solo estetico, per milioni di persone. Secondo una recente indagine condotta dall’American Society for Dermatologic Surgery, la Società americana di chirurgia dermatologica, per il 68% degli intervistati il grasso che si deposita sotto il mento e la conseguente lassità cutanea rappresentano un inestetismo a volte addirittura invalidante dal punto di vista psicologico.

    Sino a poco tempo fa l’unica soluzione per correggere il doppio mento era la chirurgia estetica, liposuzione o dermolipectomia.

    Ecco dunque spiegato il grande successo suscitato dall’arrivo, nel maggio 2015, sul mercato USA di Kybella, un farmaco a in grado di sciogliere le cellule di grasso, rivoluzionando così il trattamento dell’antipatico inestetismo.

    Finalmente, dopo lunga attesa, Belkyra, questo il nome europeo del farmaco già approvato dalla Food and Drugs Administration, è stato autorizzato anche in Europa ed è finalmente disponibile anche in Italia.

    L’annuncio è stato dato dall’azienda distributrice, Allergan, una delle più grosse industrie farmaceutiche a livello mondiale.

    Questo rivoluzionario farmaco utilizza un composto di origine naturale chiamato acido desossicolico, che è un acido biliare normalmente contenuto nel nostro organismo, che ha una fisiologica azione citolitica distruggendo selettivamente il tessuto adiposo in accesso.

    Belkyra viene iniettato nell’area da trattare con un ago sottilissimo, simile a quelli utilizzati per la tossina botulinica, non richiede anestesia e viene eseguito ambulatorialmente in pochi minuti.

    Secondo studi clinici sono sufficienti 2-3 sedute a distanza di un mese per eliminare gradualmente ma in modo definitivo il grasso dall’area trattata.

    I risultati sono visibili già dopo poche settimane e si consolidano nell’arco di qualche mese.

    Il risultato non è solo una perdita di cellule di grasso nella zona, ma una maggiore produzione di collagene con conseguente ricompattamento della cute intorno al mento e alla mascella.

    Naturalmente in caso di grave lassità cutanea, si possono rendere necessari trattamenti combinati come la radiofrequenza per ridare turgore alla pelle svuotata.

    Come prevedibile, questo farmaco promette di diventare il primo trattamento non chirurgico del grasso sottomentoniero, rivoluzionando la medicina estetica, in quanto mininvasivo, veloce e indolore, con risultati garantiti e definitivi.

    Belkyra non ha alcuna controindicazione in pazienti in buone condizioni di salute e comporta in modo moderato arrossamento, gonfiore e leggero bruciore, tutti effetti localizzati e temporanei.

    Attualmente Belkyra è stato autorizzato per il trattamento del doppio mento dovuto a un accumulo localizzato di grasso sopra il muscolo platisma. Con il tempo non è escluso che il suo impiego possa essere esteso anche ad altre aree del corpo.