E’ allarme negli Usa per l’alto numero di prescrizioni di antidepressivi

da , il

    antidepressivi e stress

    Negli Stati Uniti i farmaci antidepressivi rappresentano il terzo gruppo di medicinali più prescritti, ma ciò che in questi giorni sta destando allarme è l’utilizzo che se ne fa: non necessariamente errato, ma comunque per disturbi non riconducibili alle indicazioni terapeutiche, come i disturbi del sonno, i deficit sessuali, nervosismo ed altri sintomi riconducibili allo stress quotidiano. Il tutto emerge da una ricerca scientifica pubblicata su Health Affairs e condotta dal dott. Ramin Mojatabai docente di psichiatria presso la Johns Hopkins University.

    Lo studioso ha analizzato i dati provenienti dai Centri per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione relativi a più di 230.000 pazienti adulti in trattamento con farmaci per combattere la depressione: dal 1996 al 2007 gli anni di riferimento. Un particolare altro dato: il 9% delle prescrizioni è stato fatto da medici non psichiatri, da cui deriva una ulteriore preoccupazione. Questi farmaci anche se non hanno molti effetti collaterali immediati, sembrano però creare rischi a lungo termine, come la dipendenza ed il diabete.