Dormire bene: il cervello si rigenera nelle prime ore di sonno

da , il

    Una donna dorme

    Dormire bene è una delle regole da seguire per vivere serenamente la propria quotidianità e ridurre al minimo lo stress. Solo attraverso il sonno, infatti, è possibile recuperare le energie perdute per affrontare al meglio la giornata. Ma come e quando riusciamo a rifocillarci dormendo? Una ricerca della Harvard Medical School di Boston, apparsa sulle pagine del Journal of Neuroscience, ha svelato che durante le prime ore di sonno alcune aree neurali del cervello si riempiono di Adenosina Trifosfato (Atp), la principale fonte di energia delle cellule.

    Era già chiaro da tempo che mentre si dorme la materia grigia trova il tempo e il modo di riorganizzarsi, formando nuove connessioni nervose. Una carenza di sonno può essere causa di deficit cognitivi e della memoria, mettendo a rischio la salute e la qualità di tutto quello che facciamo durante il giorno. Cos’ha aggiunto la ricerca dell’Harvard Medical School?

    Grazie ad alcuni esperimenti effettuati sui topi da laboratorio, i ricercatori americani hanno scoperto che alcune importanti regioni del nostro cervello, nelle prime ore di sonno, fanno il pieno di Atp, che è la benzina molecolare che fa funzionare correttamente ogni cellula del nostro corpo. La stessa benzina che consumiamo ogni giorno, man mano che usiamo il cervello per fare qualsiasi cosa. Se non dormiamo, l’Atp non può aumentare e quindi non siamo in grado di affrontare la giornata nel pieno delle nostre capacità cognitive.

    Foto da:

    marieclaire.com

    Dolcetto o scherzetto?