Dolore durante i rapporti: possibili cause e rimedi della dispareunia

da , il

    Dolore durante i rapporti: possibili cause e rimedi della dispareunia

    Il dolore durante i rapporti: quali sono le possibili cause e quali i rimedi? Ecco un altro tabù che affligge molte donne nel mondo. Difficilmente se ne parla con qualcuno, specie col proprio partner, e il rapporto di coppia, molto spesso, ne risente. Eppure, percepire dolore fisico durante l’atto sessuale, chiamato scientificamente dispareunia, è una condizione che colpisce un’italiana su 7. Il sintomo è quello del dolore vaginale, più o meno intenso, che si manifesta con bruciore o irritazione al momento della penetrazione. Tra le cause più frequenti troviamo le infezioni da candida, l’endometriosi, l’iperattività del muscolo che circonda la vagina, il quale tende a contrarsi, o la stipsi, specie quella fisiologica che si ha sin dalla nascita.

    Cos’è la dispareunia?

    È noto ormai da tempo che gli effetti di una buona e sana attività sessuale dona numerosi benefici alla salute. Purtroppo c’è chi questo lusso non se lo può permettere, a causa di un disagio fisico che che impedisce, non solo, l’atto sessuale, ma provoca, nel tempo, un vero e proprio trauma psicologico. La dispareunia è un problema che si presenta almeno una volta nella vita di ogni donna con un’intensità pressoché lieve, tale per cui non è necessario agire. Tuttavia, quando si tratta di un dolore cronico è fondamentale intervenire, interpellando il proprio ginecologo. Secondo le stime, a soffrire di più di questo problema sono le giovani tra i 16 e i 24 anni e le donne dopo la menopausa, a causa della riduzione di estrogeni che favoriscono la secchezza vaginale, per cui esistono rimedi naturali e non.

    Provare dolore durante il rapporto sessuale è una condizione che può svilupparsi sia nelle donne che negli uomini, sebbene sia molto più frequente nelle prime. A seconda della persona affetta il dolore può essere:

    • Primario, se è presente costantemente dall’inizio del rapporto sessuale
    • Secondario, quando il dolore si sviluppa in seguito a un periodo di normale attività sessuale
    • Generalizzato, se è un dolore che persiste anche con partner diversi

    Possibili cause

    Nella maggior parte delle donne, la dispareunia è causata da fattori fisici, in particolare dall’assenza di una regolare lubrificazione vaginale. Tuttavia, se a questo punto non si prendono delle serie precauzioni per eliminare il problema, il dolore può diventare di natura psicologica andando a incidere sulla vita sessuale della donna, con atteggiamenti negativi verso il sesso e sensi di colpa. Ma ci sono altri possibili fattori che possono ritenersi responsabili del dolore durate il rapporto sessuale. Tra questi i più comuni sono:

    • Endometriosi
    • Condilomi genitali o infezioni vaginali
    • Malattia infiammatoria pelvica
    • Infezioni del tratto urinario, come la candida
    • Problemi relativi alle ossa del bacino
    • Retroversione dell’utero
    • Stipsi cronica
    • Vaginite atrofica postmenopausa
    • Utilizzo di antistaminici

    È bene tener presente che sulla sessualità anche la psiche gioca un ruolo determinante: a volte, infatti, lo stress e l’ansia, accumulati in un periodo non troppo sereno, non permettono la necessaria rilassatezza. Ci sono poi tutta una serie di altri fattori che vanno dalla mancanza di autostima alla percezione sbagliata del proprio corpo, fino al calo di desiderio femminile e alle difficoltà relazionali di coppia, che possono incidere negativamente sul sesso.

    Sintomi più comuni

    Il dolore percepito prima, dopo e durante un rapporto è di per sè un sintomo di problematiche che stanno all’origine della dispareunia. Tuttavia, tra gli altri sintomi associati al dolore si ricorda anche:

    • Bruciore e irritazione delle mucose
    • Alterazione del Ph vaginale
    • Secchezza vaginale
    • Intolleranza all’utilizzo dei tamponi interni durante il ciclo mestruale
    • Cistite

    Rimedi efficaci

    Come spesso accade, le cure determinate per la dispareunia verranno decise sulla base delle cause scatenanti, dell’età e della storia della paziente e dell’entità del problema. In ogni caso i rimedi fai-da-te sono da escludere perchè il problema, se non curato correttamente, può provocare gravi danni alla zona interessata e anche più interni. Il ginecologo avrà un ruolo essenziale nella diagnosi e nel tipo di trattamento da prescrivere per il dolore.

    Generalmente, le terapie per la dispareunia saranno di tipo farmacologico, nel caso di infezioni e malattie, o psicoterapeutico, individuali e/o in coppia, per riuscire a comprendere i problemi psicologici dietro alla difficoltà di vivere bene la propria sessualità.