Disturbi del linguaggio: individuati tre geni che causano balbuzie

da , il

    Disturbi linguaggio balbuzie

    Tra i disturbi del linguaggio, la balbuzie è quello più odiato da chi ne è afflitto. Si tratta di un fastidioso difetto, in cui, chi parla, non riesce ad articolare in modo fluido le parole, anche se nella sua testa le forma perfettamente. Così, si creano situazioni tragicomiche, dato che l’effetto “motorino che non parte” può suscitare ilarità in chi ascolta, mortificando ulteriormente il balbuziente. E quando si deve affrontare un pubblico, tenere un discorso, una conferenza, una lezione? Chi soffre di balbuzie sa bene quanto sia ansiogeno preparare con cura uno schema, una scaletta da seguire, senza sapere quale sarà il punto in cui, presumibilmente, la lingua si incepperà.

    Il problema è stato mirabilmente trattato, di recente, nel film “Il discorso del Re”, che racconta proprio le difficoltà in cui si dibatte il futuro re Giorgio VI d’Inghilterra all’indomani dell’abdicazione di Edoardo VIII, che proietta il timido ragazzo balbuziente verso il trono. Un impegno gravoso che implica il dovere di parlare alla nazione. Nella pellicola, che si basa sulla realtà storica, Giorgio viene aiutato da un valente logopedista.

    Intanto però, la scienza è andata avanti, e ora si scopre che alla base di questo disturbo del linguaggio c’è un deficit genetico. Anzi, sono ben 3 i geni coinvolti nella balbuzie. Uno studio del National Institute on Deafness and Other Communication Disorders, condotto su pazienti di origine pakistana, britannica e statunitense, i ricercatori coordinati da Dennys Drayna, hanno identificato tre geni che non producono gli enzimi necessari per i muscoli che sono responsabili della produzione dl linguaggio.

    La scoperta è oltremodo positiva perché, anche se al momento solo a livello teorico, si sta pensando ad una cura in cui l’enzima mancante, venga “iniettato” artificialmente, colmando, in questo modo, il deficit e quindi operando “a monte”. Attualmente, non esiste una soluzione definitiva per correggere la balbuzie, di solito si procede con la logopedia, che altro non è che una forma di psicoterapia sul linguaggio. Insomma, tempi duri si annunciano per la balbuzie.

    Dolcetto o scherzetto?