Dieta dimagrante punitiva? Serve a poco, meglio concedersi una fetta di salame ogni tanto!

da , il

    Dieta salame

    Scommetto che molti di voi sono già alle prese con una bella dieta dimagrante post “eccessi” da vacanze. E’ un classico, anche se in estate, a causa del caldo e dell’aumentata attività fisica, teoricamente si dovrebbe dimagrire, in realtà accade esattamente il contrario. Complici le innumerevoli grigliate tra amici, i tanti gelati consumati un po’ a tutte le ore, i freni allentati anche per quanto riguarda le bevande alcoliche, si finisce per ritornare alla consueta routine con qualche chiletto in più. Niente di male, anche perché le vacanze servono proprio per ritemprarsi e rilassarsi, e anche le cene in compagnia sono utilissime per l’umore, se non per la linea. Solo che, a questo punto, urge una bella corsa ai ripari.

    Punitiva? No, servirebbe solo a mortificarvi e i risultati sarebbero deludenti, perché è proprio eliminando improvvisamente l’80% degli alimenti che consumate abitualmente che vi condannate ad un sistematico “effetto yo-yo”. Meglio, molto meglio, ridurre gradualmente le porzioni, aumentando la quantità di verdure fresche e di frutta, limitando i condimenti grassi e lasciando da parte, se non per qualche brindisi occasionale, le bevande alcoliche.

    In questo modo si ritornerà facilmente al proprio peso forma, sempre che i kg accumulati non siano davvero troppi, caso in cui ci si dovrebbe sempre affidare ad un nutrizionista che vi “insegni” come mangiare bene per dimagrire e mantenere poi nel tempo la linea recuperata. A proposito di dieta, però, non bisogna mai esagerare, e tutti gli esperti in alimentazione concordano nel suggerire di concedersi, ad esempio una volta alla settimana, qualche “strappo” che gratifichi il palato.

    Come una gustosa fetta di salame. Sentite cosa dice, a proposito di questo delizioso salume troppo spesso demonizzato, la dietista Elisabetta Battilani: “La teoria del tutto o niente non premia nell’alimentazione. Tutti i cibi vanno consumati in modo corretto, senza eliminarli. Per il salame, l’ideale è consumarlo una volta alla settimana: non più di 80 g per un uomo di corporatura media e in salute, circa 60 per le rappresentanti del gentil sesso.

    Meglio a pranzo che a cena, ed è bene accompagnarlo da una porzione di verdure crude da mangiare come antipasto per poi concedersi, una volta calmati i morsi della fame, di assaporare al meglio il salame con un po’ di pane”. Un ottimo consiglio, direi, perfetto anche per fare onore a questo meraviglioso prodotto della nostra gastronomia!