Diabete, si celebra la Giornata Mondiale

da , il

    test diabete

    Domani, domenica 14 Novembre si celebra la Giornata Mondiale dedicata al Diabete. In Italia ne sono affetti almeno tre milioni di individui ed un terzo non ne ha neppure la consapevolezza. L’obiettivo è informare: già da oggi e fino a domani sera, in 500 piazze sarà possibile porre quesiti a volontari e specialisti ed anche controllare i valori della glicemia con un semplice e rapido test. Come abbiamo avuto modo di sottolineare più volte, il diabete di tipo 2 è strettamente connesso all’obesità (diabesity), quindi in assoluto la prevenzione principale consiste nel perdere peso.

    Certo, la corretta dieta alimentare è importante, ma quest’anno la Giornata Mondiale contro il diabete mette in campo lo sport: lo slogan afferma “Corriamo più veloci del diabete” e testimonial d’eccezione sono il campione olimpionico di Maratona Stefano Baldini ed il maratoneta Cristian Agnoli, affetto da diabete di tipo 2. Vi abbiamo già parlato di sport e diabete. Oggi le moderne tecnologie e le acquisizioni scientifiche permettono di allenarsi e gareggiare senza problemi.

    In più, l’attività motoria, alla base di un corretto stile di vita aiuta a dimagrire e dunque a combattere contro il diabete e l’obesità correlata. Non servono grandi rinunce, solo un’alimentazione equilibrata. Pensate che ci sono in corso degli studi che sembrano dichiarare efficace il caffè per combattere i picchi di glicemia e quindi il diabete.

    Questa patologia se non trattata può portare a serie complicanze come la dialisi, infarto ed ictus, cecità e disturbi della vista, amputazioni. Tutti eventi drammatici che possono però facilmente essere prevenuti. Dunque perché non farlo? Tutti in piazza allora!