Dermoabrasione, a cosa serve e come si fà

da , il

    dermoabrasione

    La dermoabrasione è una tecnica che serve per migliorare la pelle (soprattutto del viso) martoriata dalle cicatrici dell’acne o più semplicemente per alleggerire le rughe. Tale metodica si serve di frese che riescono a rimuovere gli strati superficiali della pelle, in modo però invasivo, anche fino al sanguinamento. La pelle che si rigenererà sarà dunque nuova e liscia. Per fare il tutto dunque si procede con iniezioni locali di anestetico (lidocaina, come quella che usa il dentista nella cura di un dente per intenderci). La profondità dell’abrasione si stabilisce a seconda delle condizioni della cute della paziente e le aspettative.

    L’area da trattare deve essere perfettamente pulita. Spesso si utilizzano impacchi di ghiaccio per almeno trenta minuti: servono oltre che ad intorpidire la pelle insieme all’anestetico, anche a renderla maggiormente compatta per il trattamento. In casi di dermoabrasione profonda può essere necessaria un’anestesia più forte, la sedazione o addirittura l’anestesia generale. E’ chiaro dunque che tutto questo va fatto in una struttura specialistica, dalle mani di un medico (non è trattamento che possono fare gli estetisti), in un ambulatorio sterile se non addirittura (nei casi più profondi) in ospedale. Aspettatevi un certo dolore ed assolutamente non un miracolo. I risultati sono buoni, ma la pelle non tornerà di certo quella di 20 anni prima. Se avete voglia di fare qualcosa per ringiovanire il vostro viso, parlate prima con il medico di quelle che sono le vostre aspettative.

    Nel post operatorio sono necessari a volte degli antidolorifici, corticosteroidi e a volte anche antibiotici ed unguenti particolari onde prevenire effetti collaterali post operatori e soprattutto per curare la lesione provocata. I tempi di guarigione? La pelle si rigenera in 6-10 giorni, dipende da quanto è stata abrasa, ma inizialmente rimane rossa, delicata. La vera nuova cute si avrà solo dopo circa 10-12 settimane. Assolutamente necessaria un’alta protezione solare da applicare tutti i giorni. La nuova pelle è molto più sensibile e dunque potreste scottarvi o andare incontro a macchie cutanee. In generale per ringiovanire la pelle del viso esistono anche altre tecniche come il peeling chimico ed il laser frazionato resurfacing. Da valutare accuratamente a seconda dei casi.