Dermatite da stress: come si manifesta, rimedi e cure

La dermatite da stress definisce un vasto gruppo di patologie dermatologiche che possono colpire una persona in un determinato periodo di forte stress emotivo. È un arrossamento della pelle, spesso accompagnato da fastidioso prurito. È un disturbo che colpisce indistintamente uomini e donne e crea disagi non soltanto dal punto di vista fisico, ma anche psicologico. Può interessare diverse parti del corpo, più o meno estese.

da , il

    Come si manifesta la dermatite da stress e quali sono i rimedi e le cure utili?

    La dermatite è un’infiammazione della pelle che si presenta con la formazione improvvisa di chiazze rosse, pelle secca e prurito. Il termine dermatite da stress si riferisce a un vasto gruppo di patologie dermatologiche, che possono insorgere o peggiorare nei periodi di intenso stress emotivo. La dermatite può, quindi, essere considerata un meccanismo di difesa dell’organismo umano, in cui le emozioni trovano una via di sfogo sul corpo. Tuttavia, i meccanismi fisici che sottostanno a questo fenomeno di somatizzazione non sono stati ancora del tutto chiariti.

    Cos’è la dermatite da stress

    Spesso, la comparsa di una dermatite può dipendere da allergie, dal contatto con sostanze irritanti o anche dall’uso di farmaci e cosmetici, ma se non è scatenata da nessuna di queste cause, la sua comparsa è attribuita ad uno stress psico-fisico. Solitamente, la dermatite da stress interessa il cuoio capelluto, il viso, il collo, le mani e i piedi, ma può colpire anche la zona delle palpebre e gli occhi. L’eruzione cutanea che ne deriva può essere più o meno intensa e causare una sensazione di prurito o calore più o meno fastidiosa, provocando la necessita di grattarsi con insistenza. Questa situazione, però, non fa altro che peggiorare la condizione fisica della persona perchè può comportare ferite, abrasioni, escoriazioni e un reale rischio di contrarre delle infezioni.

    La dermatite da stress ha un’incidenza per ora ignota, in quanto, comparendo in associazione ad altri disturbi della pelle, viene molto spesso sottodiagnosticata. Secondo alcune ricerche, sembra avere un andamento stagionale perchè risulta più frequente nel periodo primaverile, inoltre, sembra colpire maggiormente le persone tra i 30 e i 40 anni.

    Perchè lo stress condiziona lo stato di salute della pelle?

    Tutte le malattie, e non solo quelle dermatologiche, risentono dello stato di salute psicologico. Il sistema immunitario comunica costantemente con la pelle mediante speciali messaggeri fisiologici chiamati neuropeptidi. Quindi, in alcune situazioni di intenso stress la pelle diventa una vera e propria valvola di sfogo, scatenando delle dermatosi e non solo.

    Alcuni studi suggeriscono che in condizioni di stress ansiogeno, la pelle diventi più permeabile e, quindi, facilmente vulnerabile alla dermatite. Sembra, inoltre, fondamentale il ruolo dei cosiddetti ormoni dello stress, come il cortisolo, che sono in grado di stimolare la risposta immunitaria associata all’irritazione della pelle, aggravano i sintomi della malattia.

    Come si manifesta la dermatite da stress

    La dermatite da stress si manifesta come un’infiammazione improvvisa della cute. La reazione più comune della dermatite da stress è caratterizzata da alcuni sintomi caratteristici, fra i quali l’intenso prurito è sicuramente il principale. I sintomi non differiscono granché da quelli di una normale dermatite allergica da contatto, per la quale può infatti essere inizialmente scambiata. Tra gli altri sintomi ci sono:

    • arrossamento della pelle
    • desquamazione
    • secchezza della pelle
    • vescicole
    • abrasioni
    • crosticine
    • gonfiori pruriginosi

    Può anche capitare che l’unico sintomo nei periodi di forte stress sia un insistente prurito. Anche questo prurito nervoso deriva dallo stress e dall’ansia.

    Possibili cause

    Nell’insorgenza della dermatite da stress giocano un ruolo di primo piano cause come la stanchezza e lo stress psicofisico: tuttavia, lo stress da solo non basta a spiegare i meccanismi che si innescano in questo processo di difesa. Sebbene l’eziologia non sia ancora del tutto certa, è probabile che oltre allo stress abbiano un certo peso anche altri fattori, come:

    • lavaggi troppo frequenti
    • esposizione a sostanze irritanti attraverso l’utilizzo di alcuni cosmetici o prodotti detergenti
    • eccessiva esposizione a umidità e/o freddo
    • carenze alimentari

    Cure mediche

    Generalmente, la dermatite da stress scompare spontaneamente dopo un certo periodo, senza necessità di cure specifiche. Tuttavia, in determinate circostanze, per la natura o per la durata della manifestazione, che può provocare disagio fisico o estetico ai soggetti sofferenti, si possono utilizzare rimedi utili per attenuare i sintomi. Proprio perché nella maggior parte dei casi lo stress non fa altro che peggiorare una dermatite già in corso, agire sul fattore psicologico può aiutare ad alleviare i sintomi, ma non può essere la cura risolutiva. Per trattare la dermatite da stress è possibile ricorrere all’applicazione di pomate, unguenti o gel a base di cortisone, studiate appositamente per fronteggiare il disturbo. Inoltre, sono disponibili in commercio creme lenitive di automedicazione, in grado di alleviare momentaneamente l’infiammazione e il prurito. Ovviamente, prima di utilizzare questi trattamenti, è necessario consultare il medico curante o uno specialista in dermatologia.

    Rimedi naturali

    Una volta appurato che la causa del prurito è di origine nervosa, è necessario agire eliminando la causa scatenante ovvero cercando di ridurre i livelli di stress e imparando a gestire l’ansia. I sintomi della dermatite da stress si quieteranno spontaneamente. Tuttavia, tra i rimedi naturali più efficaci contro la dermatite da stress figurano:

    • esporsi al sole per ridurre il prurito
    • diminuire i lavaggi con i detergenti aggressivi
    • praticare la meditazione
    • non toccare sostanze irritanti
    • ridurre l’assunzione di caffè e alcol
    • praticare della regolare attività fisica
    • mangiare in modo sano evitando gli eccessi

    Inoltre, è possibile ricorre a qualche rimedio a base di ingredienti naturali e facili da trovare, da applicare sulla cute interessata dal problema:

    • impacchi alla camomilla
    • gel d’aloe vera
    • yogurt
    • olio d’oliva
    • miele