NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Depilazione intima femminile: i consigli per evitare rischi ed effetti indesiderati

Depilazione intima femminile: i consigli per evitare rischi ed effetti indesiderati
da in Bellezza, Depilazione / Epilazione, Pelle
Ultimo aggiornamento:

    Depilazione intima

    Più che una scelta estetica, un’esigenza ormai, la depilazione intima, che sia integrale o meno è una delle abitudini femminili più diffuse. Diversi i metodi possibili per eliminare i peli superflui da una zona così delicata del corpo femminile e altrettanto differenti le regole da seguire e le possibili controindicazioni. Per evitare rischi ed effetti indesiderati, ecco alcuni consigli utili.

    Il più veloce, duraturo e, forse, anche doloroso, tra i metodi di depilazione delle parti intime è la ceretta, che è in grado di eliminare anche i peli più resistenti e di indebolirli, diminuendone la ricrescita. Un sistema sicuro, ma non per tutti.

    La ceretta dovrebbe essere affidata a mani esperte, come quelle dell’estetista o, almeno, se si preferisce il fai da te, dovrebbe presupporre una buona dose di manualità. Infatti, per evitare rischi, come scottature, eritemi cutanei o antiestetici segni, è fondamentale che la cera sia alla giusta temperatura e che lo strappo sia deciso ed effettuato in senso contrario rispetto alla crescita dei peli. Completata l’eliminazione dei peli superflui, è necessario, per evitare irritazioni cutanee, eliminare ogni residuo di cera con l’aiuto di un batuffolo di cotone imbevuto di olio e distribuire sulla zona uno strato di prodotto idratante specifico.

    Il consiglio, se si affronta la ceretta per la prima volta, è di provare a effettuarla su un piccolo lembo di pelle, magari sulla gamba prima di affrontare l’inguine. In questo modo, si verifica la presenza di eventuali allergie.

    Altrettanto efficace, ma meno preciso e duraturo, il rasoio, che può essere utilizzato per la depilazione intima senza troppi rischi. Il consiglio, però, è di scegliere rasoi specifici per la depilazione femminile e di fare attenzione durante la rasatura, perché la conformazione della zona e la delicatezza delle parti interessate potrebbe aumentare il rischio di tagli o infezioni.

    Per facilitare “l’operazione”, può essere utile sfruttare il calore della doccia, bagnando preventivamente la zona intima con un po’ d’acqua. In questo modo il rasoio scorre meglio e i rischio di inconvenienti si riducono.

    La crema depilatoria garantisce una depilazione completamente indolore, ma deve essere utilizzata con attenzione perché contiene sostanze chimiche che, soprattutto in un’area così delicata come quella intima, possono avere effetti indesiderati sulla pelle. Meglio fare un piccolo test su una porzione limitata di cute prima di cominciare con la depilazione intima vera e propria.

    Sempre più diffusa la depilazione intima completa, che non particolari controindicazioni o rischi, se effettuata seguendo le raccomandazioni generali. In alcuni particolari casi, però, andrebbe evitata. In presenza di vulvodinia o di vestibolite vulvare (un’infiammazione all’entrata vaginale) la depilazione integrale della zona genitale, soprattutto se effettuata con la ceretta, rischia di peggiorare i sintomi dolorosi dei disturbi.

    554

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaDepilazione / EpilazionePelle
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI