Danzaterapia: cos’è, benefici e come funziona

Danzaterapia, psicodanza, danzamovimentoterapia o psicodanzaterapia sono in grado di aiutare per prevenire, ridurre e superare problematiche della mente e del corpo

da , il

    Danzaterapia: cos’è, benefici e come funziona

    La danzaterapia è una tecnica che porta benessere alla mente e al corpo. Ma cos’è? Ma esattamente, quali benefici ne derivano? E come funziona? La danza è uno strumento con cui si possono manifestare le nostre emozioni più profonde, e il suo utilizzo a livello terapeutico per favorire la salute mentale e lo sviluppo psicologico è una tecnica utilizzata fin dall’antichità, ma studiata e sperimentata in modo scientifico soprattutto negli ultimi decenni.

    La danzaterapia ha cominciato a diffondersi all’inizio del ’900 grazie a M. Chace e T. Schoop, due ballerine professioniste che hanno sperimentato il benessere che le forme spontanee di movimento sono in grado di regalare, coinvolgendo nei loro studi ex soldati afflitti da problematiche quali depressione e psicosi.

    Grazie alla movimento, alla musica e al ritmo è possibile agire sul corpo, sulla mente e sulle emozioni sciogliendo le tensioni del corpo e i blocchi emozionali ad esse collegati, e per praticarla non è necessario avere abilità particolari. La danzaterapia viene così adottata come metodo di cura di molte patologie psicologiche come la depressione, l’ansia, la nevrosi, la psicosi, i disturbi del linguaggio, i disturbi alimentari, i comportamenti ossessivi, le problematiche post-traumatiche, ma anche l’insicurezza, la timidezza patologica e le problematiche relazionali.

    Negli anni, gli specialisti di danzaterapia hanno approfondito tecniche personali volte al benessere dei pazienti. Mary Starks Whitehouse ha sviluppato una forma di terapia su movimenti corporei spontanei con cui esprimere i contenuti più profondi.

    Maria Fux ha seguito forme di danza spontanea ed istintiva per migliorare il benessere e risolvere problematiche di disabilità visive ed uditive, e handicap psichici e fisici in bambini, adolescenti e persone disabili.

    Herns Duplan propone una danzaterapia ritmica legata ai movimenti dei balli tribali dove la musica è il ritmo semplice dato dai tamburi, che ha la capacità di portare ad un rilassamento profondo.

    L’obiettivo comune è comune a tutti ed è il miglioramento del benessere psicologico aumentando le abilità mentali attraverso un lavoro sull’area cognitiva, l’area emotiva, l’area relazionale e l’area psicomotoria. Ma la danzaterapia lavora anche contemporaneamente sul corpo per renderlo più sano rispetto ai propri conflitti e alle proprie tensioni. Essa è quindi uno strumento che può essere utilizzato dal medico, psicologo, fisioterapista e insegnante per affiancare le terapie tradizionali.