NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dagli USA arriva la moda del tatuaggio medico

Dagli USA arriva la moda del tatuaggio medico
da in Malattie, Pelle, Prevenzione, Psicologia, Tatuaggi e Piercing
Ultimo aggiornamento:

    Tatuaggio medico

    Per alcuni è una vera necessità, per altri un “vezzo”. Parliamo del tatuaggio medico, ovvero di quella impronta indelebile sulla pelle, che invece di raffigurare graziosi disegni (l’ultimo grido è la farfallina di Belen) o il nome dell’amato bene, imprime una indicazione di tipo prettamente sanitario. In pratica, le persone malate di diabete, o che abbiano qualche cardiopatia specifica, allergie ad alcuni farmaci (alla penicillina, ad esempio) o semplicemente che vogliano specificare il proprio gruppo sanguigno, invece di portarsi addosso la classica medaglietta da esporre in caso di emergenza, optano per un bel tattoo.

    E’ una moda che negli USA sta ormai prendendo piede, e a rilevare il fenomeno è stato un servizio del giornale inglese The Indipendent. Tra i tanti esempi curiosi, a proposito di tatuaggi e medicina, c’è il caso della donna olandese (ma non si tratta affatto dell’unico episodio di tal genere) ottuagenaria che si è fatta tatuare sul petto la scritta “non rianimare”, destinata, evidentemente, ai medici, onde non decidano di praticarle il massaggio cardiaco rituale qualora venisse colpita da infarto.

    In Italia per il momento sembra che la moda non abbia ancora attecchito, come riferisce il chirurgo plastico Ezio Nicodemi, che però specifica: “ancora non ci sono persone che richiedono questo tipo di tatuaggi. Negli ultimi 2 anni però abbiamo osservato diversi giovani che si fanno tatuare il gruppo sanguigno, perché pensano che in caso di incidente può essere un’informazione preziosa.

    Tuttavia, i centri trasfusionali rifanno comunque sempre il test sul gruppo sanguigno, per accertarne la veridicità”. In ogni modo, se foste “affascinati” da questa moda del tattoo medico, e magari effettivamente aveste qualche tipo di particolarità o di patologia che sarebbe meglio conoscere in caso di emergenza, pensateci bene prima di scartare braccialetti e medagliette e fiondarvi dal tattoo artist più vicino. Sono tanti i “pentiti” dei tatuaggi, e cancellarne è davvero piuttosto costoso, oltre che non sempre del tutto possibile…

    389

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattiePellePrevenzionePsicologiaTatuaggi e Piercing
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI