Curare la pelle a primavera

da , il

    cura della pelle in primavera

    La pelle racconta più di ogni cosa il nostro stato di salute, l’alimentazione, lo stile di vita che conduciamo. Con l’arrivo della primavera si avverte la necessità di una cura maggiore, con lo scopo di riprendere un colorito più consono alle belle e tiepide giornate di sole, nelle quali diventa fondamentale alleggerire il trucco e mettere in mostra qualche lembo di cute in più rispetto all’inverno. La prima cosa da fare in questo senso è uno scrub, viso e corpo, per allontanare le cellule morte dall’epidermide soffocata da calzamaglie e pantaloni pesanti.

    Si può optare per un centro estetico, ma anche per un bel preparato fatto in casa: basta del sale fino mescolato ad olio di mandorle ad esempio. Lo scrub è importante non solo per l’esfoliazione della pelle (per averla anche più liscia), ma soprattutto perché riattiva il microcircolo e rallenta la formazione dei peli. A tal riguardo, l’occasione sarà buona anche per una bella depilazione totale delle gambe (per cominciare a scoprirle con un abitino corto e colorato) ed una pulizia del viso. Occorre cambiare anche la crema idratante per il viso, scegliendone una più adatta alla stagione: maggiore fattore protettivo dai raggi ultravioletti e soprattutto più leggera, onde evitare che la cute si lucidi in modo inopportuno in queste giornate calde.

    I capelli? Troppo stress anche per loro, sottoposti ad umidità e freddo, oltre che ad ingombranti ma caldi cappelli, nella stagione invernale. Un nuovo taglio alla moda sarà necessario, ma anche degli impacchi con una maschera ristrutturante per capelli, magari all’olio di argan (ma potete scegliere tra 1000 prodotti!) Io questo percorso l’ho già iniziato, e voi?

    Foto di Daniela Vladimirova