Cuore: in salute con 2 ore di Tai Chi a settimana

da , il

    donna tai chi

    Il Tai Chi, l’antica arte marziale cinese, fa bene al cuore e aiuta a ritrovare la forma perduta. A sostenerlo, sono un gruppo di ricercatori americani della Harvard Medical School, che hanno pubblicato la ricerca sull’Harvard Medical School. Il Tai Chi, infatti, prevede una parte di attività fisica caratterizzata da movimenti lenti e armoniosi, seguita da una parte di meditazione. Secondo i ricercatori, questa particolare arte marziale è un toccasana per il cuore ed è indicata proprio per chi soffre di insufficienza cardiaca.

    I ricercatori hanno esaminato gli effetti del Tai Chi su un campione di 100 pazienti ospedalizzati e affetti da insufficienza cardiaca sistolica, che sono stati divisi in 2 gruppi. Il primo gruppo ha praticato l’arte marziale con regolarità e per 12 settimane, mentre il secondo ha ricevuto solamente una formazione teorica.

    L’esito dello studio ha dimostrato come chi aveva praticato Tai Chi, fosse non solo più agile ma anche in uno stato di salute migliore. I ricercatori, hanno spiegato che:

    Gli esercizi di Tai Chi, un training che possiede una modalità multi-componente formativa mente-corpo che è sicura e ha buoni tassi di adesione, può fornire un valore aggiunto nel migliorare l’esercizio quotidiano, la qualità della vita, auto-efficacia e l’umore nei fragili, debilitati pazienti con insufficienza cardiaca sistolica.

    Dunque, care amiche di Salute pour Femme, da oggi abbiamo un motivo in più per praticare quest’antica arte marziale salva-cuore.