NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Costipazione: sintomi, cause e rimedi

Costipazione: sintomi, cause e rimedi

Nota anche come stitichezza o stipsi, la costipazione è un problema che affligge moltissime persone

da in Intestino
Ultimo aggiornamento:
    Costipazione: sintomi, cause e rimedi

    Costipazione? Un disturbo decisamente fastidioso, un’affezione gastrointestinale che può essere paragonata alla stipsi. Quali sono i sintomi, le cause e i rimedi? Colpisce soprattutto gli anziani, complici gli effetti dell’invecchiamento, ma non solo, perchè la prevalenza nella popolazione generale, quando si tratta di costipazione, si aggira tra il 24 e il 37 percento, con tassi di incidenza più elevati nelle donne.

    La costipazione, sovrapponibile a stipsi e stitichezza, è un’affezione dell’apparato gastrointestinale caratterizzata dalla diminuzione della frequenza della defecazione o dalla difficoltà a evacuare. Più che una malattia vera e propria, è un sintomo di altre possibili patologie, dal colon irritabile alle emorroidi.

    I sintomi della costipazione sono diversi, e variano da persona a persona. Si può presentare con l’evacuazione di feci dure, con un senso di svuotamento incompleto, oppure può alternarsi con la diarrea. Queste condizioni possono portare a sintomi secondari come il sanguinamento rettale, dolori e crampi addominali, mal di testa, acidità di stomaco, nausea, dolori nella regione lombare, formazione di emorroidi e di ragadi anali, e anche perdita involontaria di peso.

    Le cause della costipazione possono essere dovute al tempo troppo lungo che il cibo impiega per passare attraverso il crasso, oppure al fatto che le feci rimangono nel retto senza sollecitare il riflesso rettale. Alla base di questi problemi possono esserci una dieta non equilibrata, l’utilizzo di farmaci che inibiscono l’attività intestinale, l’inattività fisica o anche la gravidanza.

    Se c’è una patologia all’origine del problema, ovviamente, la soluzione della costipazione passa attraverso la terapia mirata a curare la malattia scatenante. Negli altri casi, possono essere utili trattamenti continuativi a base di fermenti lattici, che si possono trovare in farmacia in diverse formulazioni.

    Ma gli alleati davvero vincenti quando il nemico da combattere è la costipazione, sono l’alimentazione e lo sport. Il consiglio è di seguire una dieta ad hoc, e di dedicare almeno un’ora tre volte la settimana all’attività fisica. Che si tratti di camminare o di correre, di andare in bicicletta o nuotare poco importa, l’importante è che si eviti la sedentarietà, che incrementa notevolmente il rischio di costipazione e problemi gastrointestinali.
    Da non trascurare, poi, anche i risvolti psicologici: stress, tensioni e ansia possono aumentare il rischio di comparsa del problema; quindi, è frequente che in periodi particolari della vita si presenti questo disturbo gastrointestinale. La soluzione, in questo caso, è quella di analizzare la fonte dello stress, capirne l’entità e cercare di allentare la tensione, magari anche con l’aiuto di uno specialista, di uno psicologo, o di alcune tecniche di rilassamento e respirazione.

    Innanzitutto, prima di capire cosa mangiare, meglio premettere che è importante bere molto, almeno due litri di acqua ogni giorno, perché l’assunzione di liquidi favorisce il transito delle feci. Per quanto riguarda la dieta, invece, è fondamentale che sia ricca di fibre, con frutta e verdura fresche in testa alla lista dei cibi da preferire. L’apporto di fibre può essere garantito dai cereali integrali, da scegliere al posto di quelli raffinati, e dai legumi, quello di fermenti lattici assicurato da yogurt e alcuni latticini.

    650

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Intestino
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI