Contro il batterio killer, ma anche i germi comuni, lavare le verdure potrebbe non bastare

da , il

    Batterio killer lavare verdure

    Torniamo a parlare del famigerato batterio killer E.Coli, ma non solo, anche di altri germi infettivi come, ad esempio, la salmonella, non per segnalarvi una nuova e allarmante epidemia (per fortuna!), ma per rendervi noti i non confortanti risultati a cui è giunto uno studio americano. La questione è relativa alla nostra sicurezza alimentare, e in particolare al trattamento igienico a cui dobbiamo sottoporre le verdure prima di consumarle, per evitare di ingerire anche pericolosi agenti patogeni, oltre a preziose sostanze come vitamine, sali minerali e fibre.

    Gli scienziati dell’Università di Purdue (USA), hanno provato, attraverso una serie di esperimenti, a “risalire” al movimento dei batteri sulle piante per poi andare a verificare se un semplice lavaggio sotto l’acqua corrente fosse sufficiente ad eliminarli del tutto. Ebbene, purtroppo no. Questo accade perché l’acqua può ripulire solo la superficie dei vegetali, ma i microbi, sono spesso presenti già all’interno dei tessuti della pianta, perché vi sono arrivati nel momento in cui questa era ancora radicata al terreno, durante la coltivazione. E allora? Allora, se non vi fidate, non resta che sottoporre i nostri ortaggi a cottura. Solo così siamo certi al 100% che i batteri, killer o meno, vengano eliminati…

    Dolcetto o scherzetto?