Contraccezione, arriva la pillola generica, low cost e adatta a tutte

da , il

    Pillola generica

    In tema di contraccezione, le donne preferiscono la pillola, anche se, va detto, questo farmaco per inibire il concepimento non è comunque in grado di proteggere da infezioni e virus sessualmente trasmissibili. Tuttavia, quando si ha un partner stabile, oppure se in concomitanza esistono anche problemi di tipo ginecologico come un ciclo mestruale irregolare o doloroso, sicuramente le pillole anticoncezionali, specialmente quelle di ultima generazione a basso dosaggio ormonale, sono l’ideale. Presto dovrebbe arrivare in farmacia uno speciale contraccettivo orale che permetterà alle donne anche di programmare il proprio ciclo, stabilendo quando avere le mestruazioni. In attesa di questa favolosa compressa “liberatoria”, ci consoliamo con le ultime arrivate, le pillole generiche.

    Pillola contraccettiva, una questione di prezzo

    Uno dei maggiori deterrenti all’uso consapevole della pillola anticoncezionale, specialmente tra le giovanissime, infatti, oltre ad una certa disinformazione stupefacente nel 2012, è il fattore costi. Acquistare questo farmaco, come ben dimostrato da un sondaggio condotto dall’Osservatorio nazionale sulla Salute della Donna su un campione di 600 donne in età fertile (tra i 18 e i 40 anni), è percepito come gravoso sul portafogli da un soggetto su 5. Inoltre, ben il 94% ha dichiarato che preferirebbe passare ad un omologo generico, purché con le stesse garanzie.

    In effetti, ultimamente la pillola anticoncezionale generica già sul mercato, ha avuto un incremento delle vendite pari al 20%, soprattutto trainate dal target più giovane (46%). Le donne più mature la scelgono con meno frequenza (38%) e solo dietro suggerimento del proprio ginecologo. Tuttavia, sempre il campione più adulto preferirebbe acquistare la pillola generica in confezione doppia o tripla, ovvero che durasse da due a tre mesi. Per le giovanissime, invece, la solita confezione mensile va comunque bene, l’importante è che costi meno.

    Pillola contraccettiva generica, arriva quella di ultima generazione

    Se la pillola generica non ha ancora avuto il successo che si poteva ipotizzare, è forse perché molte donne dubitano che la composizione sia la stessa di quelle di marca che sono abituate ad usare, e di conseguenza anche l’efficacia. C’è anche un piccolo fattore fedeltà ad incidere. Per molte donne che usano la pillola da lunga data, cambiare diventa un po’ difficile, anche se la spinta del risparmio, in tempi di crisi, dovrebbe essere una molla ben potente.

    Sempre secondo il sondaggio il 42% del campione si è detto soddisfatto della propria pillola (che non cambierebbe), specialmente se a basso dosaggio (77%), anche per averla richiesta espressamente con quelle caratteristiche al proprio ginecologo. Ebbene, ora sui banchi delle farmacie sono in arrivo proprio le pillole contraccettive generiche di ultima generazione e base di dropisperone (ottime anche per combattere il tipico calo della libido conseguenza dell’assunzione di questo farmaco ormonale), che peraltro saranno disponibili anche in pratica confezione trimestrale. Low cost e adatte a tutte. Davvero un’ottima notizia.