Come scegliere la crema solare giusta

da , il

    Crema solare

    Le tanto attese vacanze sono alle porte, le valigie sono quasi pronte, ma come scegliere la crema solare giusta? Sembra un gioco da ragazzi, una scelta da poco, ma in realtà è tutto il contrario. Per evitare che l’esposizione al sole, al mare, al lago o in piscina diventi un “gioco al massacro” per la pelle, per assicurarsi un’abbronzatura salutare e senza rischi, è importante optare per la crema protettiva adeguata. Ecco qualche consiglio utile per fare la scelta azzeccata.

    Tutta questione di pelle…

    Il primo elemento da prendere in considerazione è il proprio fototipo, cioè la tipologia di pelle e la sua reattività ai raggi solari. Si possono distinguere sei fototipi diversi, da quelli più delicati, caratterizzati da carnagione lattea con lentiggini e occhi chiari (fototipo 1), fino a quelli meno esposti alle aggressioni da parte dei raggi solari, con pelle olivastra o scura e occhi scuri (fototipi 5 e 6).

    Se il fototipo 1 necessita di una protezione solare molto elevata, che implica l’utilizzo di una crema con fattore protettivo 50+, quelli più scuri possono “osare” con creme solari con spf più basso.

    … E di destinazione

    Un altro parametro da tenere in considerazione nella scelta della crema solare è la meta per le vacanze. Infatti, è fondamentale, scegliere il fattore protettivo in base alla potenza delle radiazioni solari nel luogo di destinazione.

    Attenzione all’etichetta…

    Con fototipo e destinazione ben chiari, non resta che scegliere la crema solare più adatta. Ma quale? Fondamentale leggere l’etichetta, che deve dichiarare la protezione per i raggi responsabili delle scottature, gli UVB (simbolo: SPF seguito da un numero che va da 6 a 50+) ma in grado anche di fornire una protezione efficace contro gli UVA (simbolo: un cerchio che contiene la sigla UVA), i principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

    … E alla formulazione

    In commercio esistono creme solari di ogni genere, da quelle spray, più comode da spalmare, a quelle in gel o olio. In termini di texture, meglio preferire la formulazione in crema per il viso e le aree più piccole e delicate (contorno occhi, cicatrici), mentre i prodotti in gel, olio o spray sono l’ideale per il resto del corpo.

    Qualche consiglio

    Dopo i primi giorni, quando la pelle ha già assunto una colorazione ambrata, si può diminuire il fattore protettivo, ma la crema solare va sempre utilizzata.

    Meglio spalmare un generoso strato di crema su tutto il corpo, la mattina, prima di andare in spiaggia, per assicurarsi di non dimenticare nessuna zona. Nell’arco della giornata, poi, l’operazione va ripetuta più volte, soprattutto dopo il bagno.

    Dolcetto o scherzetto?