Come resistere agli attacchi di fame prima del ciclo

da , il

    attacchi di fame ciclo

    Il ciclo mestruale, come molte di noi sanno, comporta una serie di disturbi affatto piacevoli, a cui si aggiunge, proprio qualche giorno prima della comparsa delle mestruazioni, una voglia irrefrenabile e incontrollata di mangiare. Infatti, i cambiamenti ormonali e gli sbalzi d’umore che accompagnano il ciclo mestruale, scatenano un impulso quasi incontenibile a “divorare” soprattutto dolci, mandando in fumo qualsiasi tentativo di mantenersi in linea.

    Nei giorni che precedono il ciclo, infatti, sono frequenti gli attacchi di fame, e spesso sono caratterizzati dal desiderio di un alimento preciso come la cioccolata, una fetta di torta o un bel piatto di pastasciutta. Questo, accade perché i livelli di zuccheri nel sangue calano drasticamente, a cui si aggiunge anche una diminuzione dei livelli di serotonina, un neurotrasmettitore che interviene nel controllo dell’appetito e nella sincronizzazione del ciclo sonno-veglia, nota anche come l’ormone del buonumore.

    Ecco, perché è così importante scegliere la dieta più adatta per il periodo premestruale, concedendo largo spazio ai carboidrati complessi, come la pasta, il riso, il pane e i crackers, ai legumi e alle patate, tutti alimenti che favoriscono la produzione di serotonina e aiutano a mantenere il livello di zuccheri nel sangue costante. Prima del ciclo, è consigliato anche il pesce, ricco di proteine nobili e di acidi grassi omega 3, la cui carenza, secondo alcuni ricercatori, può indurre l’organismo a produrre una maggiore quantità di prostaglandine, responsabili dei crampi all’utero.

    E’ importante, inoltre, garantire all’organismo, anche il giusto apporto di sali minerali, come il magnesio e il calcio, che in combinazione aiutano a prevenire le contrazioni muscolari e i disturbi dell’umore.