NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come curare la tosse dei bambini se è persistente

Come curare la tosse dei bambini se è persistente
da in Approfondimenti, Asma, Farmaci, In Evidenza, Malattie, Pediatria, Prevenzione, Salute Bambini, Tosse
Ultimo aggiornamento:

    tosse bambini

    La tosse nei bambini è uno dei sintomi più frequenti ed allarmanti per i genitori, allo stesso livello della febbre. A differenza di questa però che solitamente è passeggera, la tosse nei bambini può essere persistente, ovvero diventare cronica. Di per se stessa, la tosse, anche quella che perdura nel tempo, non è una malattia, ma solo un sintomo di un qualcosa che va individuato al più presto. Solo in questo modo è possibile trovare una cura precisa. Le cause di una tosse cronica sono numerose e purtroppo anche frequenti, vediamole insieme.

    Le cause della tosse persistente nei bambini

    Tra le cause più comuni della tosse cronica nei bambini troviamo l’asma, la rinite allergica, infezioni delle vie respiratorie, problemi al seno paranasale, sinusiti, reflusso gastroesofageo (l’acido gastrico risale dallo stomaco e va ad irritare bronchi e polmoni) ed ingestione di piccoli oggetti che vanno a posizionarsi nei polmoni e molto raramente dei tumori. La prima cosa da fare per capire la causa di una tosse che non passa, (oltre alla base: rivolgersi ad un medico specialista!) è fare dei raggi x al torace, che possano escludere già la presenza di corpi estranei e dare una visione diretta dell’apparato respiratorio del bimbo. In più è importante l’igiene ambientale: il fumo di sigaretta per gli adulti rappresenta la causa più frequente di tosse cronica, quello passivo lo è per i bambini! Quindi è importante evitare di fumare in casa (non basta andare in un’altra stanza!), o peggio in macchina, ed evitare anche l’esposizione ad altre sostanze particolarmente irritanti, come la polvere per gli allergici o alcuni prodotti detergenti.

    Cure per la tosse nei bambini

    Ovviamente fatta una diagnosi si può procedere con una terapia adeguata. In generale si può trovare sollievo sintomatico della tosse attraverso farmaci da banco (ve ne sono anche per bambini, ma meglio concordarli con il medico), bevendo molta acqua, facendo inalazioni di puro vapore acqueo, o approfittando delle numerose e gustose caramelle per la tosse. Nello specifico poi, lo specialista vi consiglierà per l’asma broncodilatatori e steroidi per via inalatoria; per il reflusso potranno essere utili medicinali antiacido, ma sarà buona norma anche evitare di far mangiare il bimbo prima di in caso di infezione batterica si potranno utilizzare antibiotici appropriati; con l’allergia degli antistaminici, ecc. Esistono anche molti rimedi naturali per la tosse, particolarmente indicati nei bambini. Ma ciò che non va dimenticato è l’aspetto della cronicità: va scoperta la causa perché se non trattata in alcuni casi, alla lunga, può provocare danni all’apparato respiratorio. E questo vale anche per gli adulti! Infine il consiglio che la mia pediatra ha attaccato addirittura sui muri: evitare i mucolitici!

    Di seguito altri post che potrebbero interessarti:
    Rimedi tosse: quali sono i più efficaci?
    Tosse bambini: no ai mucolitici prima dei due anni

    638

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ApprofondimentiAsmaFarmaciIn EvidenzaMalattiePediatriaPrevenzioneSalute BambiniTosse
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI