Come avere i denti bianchi

da , il

    Denti bianchi

    Chi non vorrebbe un sorriso bianco e ammaliante, come quello della ragazza nella pubblicità del dentifricio? Purtroppo un risultato simile non è sempre così facile da ottenere. Chi ha denti bianchi e brillanti, spesso li ha ereditati da un familiare: la genetica conta più di quanto si creda. Ci sono però alcuni accorgimenti importanti che possiamo seguire, sia per prevenire un progressivo ingiallimento dello smalto, sia per sbiancare i denti una volta che hanno perso la naturale brillantezza.

    La prevenzione è il passo più importante. Dovete lavare i denti almeno tre volte al giorno, possibilmente alla fine dei tre pasti principali. Se non avete il tempo o siete di fretta, masticate una gomma senza zucchero. E’ importantissimo usare sempre il filo interdentale, che aiuta a pulire negli inserstizi che lo spazzolino non raggiunge, eliminando circa il 70% dei residui. Usatelo ogni sera, prima di andare a dormire.

    Evitate di bere troppi caffè, bevande alcoliche e di fumare. Sono tutte pratiche tanto diffuse quanto dannose per lo smalto. Se siete giovani probabilmente non vi sarete ancora rese conto degli effetti delle cattive abitudini, ma di anno in anno potreste acquistare maggiore consapevolezza.

    Quando il sorriso ha già perso il bianco naturale, seguire i consigli descritti sopra non può bastare. Il web propone rimedi di ogni tipo per sbiancare i denti: bicarbonato, acqua ossigenata e limone sono gli ingredienti che vanno per la maggiore. Sconsiglio di utilizzare questi prodotti nel modo più assoluto: hanno un effetto abrasivo sullo smalto che lo danneggia in modo irreversibile. Non esistono metodi naturali per sbiancare i denti, l’unico rimedio plausibile consiste nel rivolgersi a un professionista, che valuterà il caso e proporrà le soluzione più adatta.