Colesterolo alto e ipertensione: cosa mangiare e cosa evitare [VIDEO]

da , il

    La top ten dei cibi contro la pressione alta

    In caso di colesterolo alto nel sangue, così come per l’ipertensione, i rischi per la nostra salute aumentano in modo preoccupante. A rimetterci è la nostra salute cardiovascolare soprattutto durante il periodo della menopausa, ma come sapete, è impossibile cambiare stile di vita all’improvviso, soprattutto quando si è avanti con gli anni. Ecco allora che la prevenzione va attuata da subito, sin da giovanissime ed in caso di colesterolo (più che per altre patologie), una sana alimentazione è determinante. Vediamo insieme cosa mangiare e quali alimenti sono invece da evitare.

    Più spazio a frutta e verdura

    A portata di mano occorre sempre avere frutta e verdura di stagione (broccoletti, cavolfiori, zucca, arance, ecc). Servono a spezzare l’appetito in caso di necessità di uno snack o comunque sono parte integrante di un pasto sano ed equilibrato, a basso impatto calorico, privi di grassi e ricchi di vitamine ed antiossidanti, buoni per la salute cardiovascolare e non solo.

    Latte sì, ma scremato o di soia

    Ma non si vive di sola frutta e verdura, se avete desiderio di una bella tazza di latte per la colazione della mattina prediligete quello scremato o comunqe a basso contenuto di grasso. Diverso al palato, ma comunque buono anche il latte di soia (ricordiamo che questa sostanza aiuta nella prevenzione del tumore al seno), esattamente come i formaggi e gli yogurt. I grassi sono quelli che poi tendono ad accumularsi nel sangue e a provocare rischi.

    Le carni bianche

    Per tenere sotto controllo il colesterolo è importante prediligere le carni bianche, come quelle di pollo o tacchino, togliendo preventivamente la pelle o comunque evitando di mangiarla. Anche la carne di maiale va bene, anche se in questo caso va epurata del grasso.

    Pesce e alternative vegan

    Per il pesce si può optare anche per il salmone, lo sgombro, la trota, l’aringa, ed il tonno, ricchi di omega 3. In alternativa anche il tofu o il Seitan.

    Come condire e dolcificare

    Per i condimenti vanno preferiti i grassi vegetali, in primis l’olio extra-vergine d’oliva e non va fatto un uso eccessivo di sale: per insaporire le pietanze bastano le spezie, dal basilico al rosmarino passando per il cumino ed il Curry che comunque sembrano avere buone caratteristiche salutari. Per dolcificare preferite il miele o lo zucchero di canna naturale. Vedrete che il vostro colesterolo rimarrà al posto giusto ed il vostro fisico ne trarrà giovamento, magari perdendo anche un paio di chili in eccesso!

    Foto: Papisc