Coenzima Q10: proprietà, alimenti che lo contengono ed effetti collaterali

da , il

    Coenzima Q10

    Coenzima Q10, di cosa si tratta? Ma soprattutto quali sono le sue proprietà principali, gli alimenti che lo contengono e i possibili effetti collaterali? Ecco alcune informazioni utili per conoscere meglio questo, per moltissime persone, illustre sconosciuto, che svolge un’azione prezioso all’interno delle cellule dell’organismo sia per produrre energia sia per prevenirne l’invecchiamento.

    Di cosa si tratta

    Il coenzima Q10 si trova nei mitocondri, uno dei componenti delle cellule dell’organismo, da dove svolge un ruolo essenziale nella produzione dell’energia da parte delle cellule stesse. Da sottolineare che normalmente ilcorpo umano è autonomo da questo punto di vista, perché è in grado di produrre e mantenere livelli adeguati di Q10; infatti, la sintesi della sostanza avviene direttamente a opera delle cellule dell’organismo.

    La situazione, però, rischia di stravolgersi facilmente. Con il passare degli anni i livelli del coenzima Q10 sono destinati inevitabilmente a diminuire, a causa del processo di invecchiamento. Inoltre, la riduzione della sintesi del coenzima può essere imputabile anche a una serie di fattori, come la presenza di malattie croniche e debilitanti, come tumori che impongono cicli di chemioterapia, la malnutrizione o l’utilizzo prolungato di alcuni tipi di farmaci, come le statine, i farmaci utilizzati nel trattamento de colesterolo.

    Le proprietà e i possibili effetti collaterali

    Numerosi i benefici e le proprietà riconducibili a questo coenzima così prezioso. In particolare, il coenzima Q10 può vantare un’azione protettiva contro l’invecchiamento cutaneo, grazie alla sua capacità di contrastare i radicali liberi. Migliora la forza muscolare e agisce contro debolezza, astenia e stanchezza. Stimola l’attività cerebrale al meglio, tiene sotto controllo sia la pressione sanguigna sia i livelli zuccheri nel sangue. Stimola il metabolismo in modo efficace, con effetti apprezzabili sulla linea e la silhouette. Il tutto con pochissimi effetti collaterali, legati soprattutto a un sovradosaggio degli integratori a base del coenzima, che vanno da piccolo disturbi gastrointestinali, come diarrea e bruciori di stomaco, a mal di testa e problemi del sonno.

    Gli alimenti che lo contengono

    Numerosi gli alimenti che contengono il coenzima Q10. Soprattutto vegetali, come cereali integrali, soia, germe di grano e frutta secca, come le noci, ma anche olii vegetali e spinaci. Presente in buona quantità anche nelle uova e in alcune specie ittiche, come le sardine per esempio.