Cistite: sintomi da riconoscere e cause possibili

da , il

    Cistite sintomi e cause

    La cistite è un disturbo che colpisce molto più di frequente le donne rispetto agli uomini, e questo per ragioni prevalentemente anatomiche. Ma intanto, cosa si intende tecnicamente, per cistite? A dispetto di quanto farebbe pensare il nome, non ha affatto a che vedere con le cisti, mentre il suffisso –ite, identifica, chiaramente, un’infiammazione. In questo caso, che interessa la parete della vescica e che, nella stragrande maggioranza dei casi, dipende da un’infezione alle vie urinarie. Per comprendere meglio, dovete tener presente che la pipì che tutti noi emettiamo, viene prodotta dai reni, che filtrano il sangue, e, attraverso i condotti urinari (ureteri) si riversa nella vescica, che funge da serbatoio.

    Quando quest’ultima è piena, noi percepiamo lo stimolo alla minzione, azione che espletiamo grazie all’uretra, altro piccolo canale che permette al liquido di fuoriuscire. Quando si verifica un’infezione alle vie urinarie, e fare pipì diventa doloroso e difficile, si parla di cistite.

    Cistite: i sintomi

    Per sospettare di essere stati colpiti da cistite, dovete stare attenti a questi sintomi concomitanti:

    • Difficoltà nell’emissione dell’urina che viene eliminata goccia a goccia
    • Dolore e bruciore nell’urinare che persiste anche dopo la fine della minzione
    • Dolore sovrapubico e sensazione di non aver svuotato completamente la vescica
    • Bisogno continuo di urinare
    • Talvolta perdita di sangue con l’urina

    Naturalmente potrebbero non essere presenti proprio tutti questi segnali, ma comunque il dolore e lo stimolo continuo a far pipì sono già due campanelli d’allarme significativi. Un’altra caratteristica che potreste osservare è l’aspetto torbido e l’odore particolarmente pungente dell’urina.

    Cistite: le cause

    Le cause della cistite sono di origine batterica, nel senso che, a scatenarla, dono degli agenti patogeni che sono riusciti a creare delle colture nelle nostre vie urinarie e nella vescica, con tutte le conseguenze del caso. Tra i batteri colpevoli possiamo citare: Escherichia Coli, Proteus, Klesbiella, Staphylococcus Aureus, ecc. Si tratta di microbi che possono arrivare alle vie urinarie dall’intestino, o dalla vagina (nelle donne questo è molto facile, considerando la vicinanza con l’uretra), e lì trovare terreno “fertile” per proliferare. Ecco un elenco delle più frequenti origini della cistite:

    • Scarsa igiene (spesso legata al modo in cui viene fatta la detersione dei genitali esterni e della regione peri-anale)
    • Fattori genetici (maggiore adesività batterica alle cellule di rivestimento del basso tratto urinario)
    • Alterazioni della statica del pavimento pelvico (condizioni di prolasso utero vaginale e vescicale)
    • Condizioni infiammatorie della vulva e della vagina (alterazione ecosistema locale)
    • Riduzione delle difese immunitarie
    • Diabete
    • Fattori ormonali (deficit di estrogeni)
    • Rapporti sessuali (in alcune donne aprono le porte alla cistite microtraumi che facilitano la contaminazione dell’uretra)
    Da tenere presenti delle condizioni particolarmente “a rischio” per l’insorgenza della cistite nelle donne.
    • La menopausa: il deficit estrogenico rende più vulnerabili le mucose uretrali e vescicali
    • La gravidanza: l’aumento delle dimensioni dell’utero disloca e comprime la vescica creando, potenzialmente, problemi nel suo regolare svuotamento. Inoltre, il progesterone porta ad una alterazione (rilassamento) del tono delle strutture pelviche di sostegno. Il tutto facilita le infezioni urinarie e quindi anche l’insorgenza di cistite. Le flogosi (infezioni) urinarie in gravidanza sono particolarmente pericolose ed impongono quindi una particolare attenzione
    • La cistite da viaggio di nozze: è una forma di cistite descritta dopo rapporti sessuali frequenti e particolarmente ravvicinati (tipici delle giovani coppie appena sposate, soprattutto nel passato), verosimilmente favorita da microtraumi e contaminazione batterica delle vie urinarie inferiori

    Per ulteriori informazioni sulla cistite, leggete anche:

    Cistite: cause e rimedi alimentari

    Cistite: i sintomi quali sono?

    Cistite: consigli per prevenirla