Cisti sebacea: cause, sintomi, cura e rimedi

La cisti sebacea, un'eventualità frequente e non preoccupante, ecco le principali cause, i sintomi e i rimedi.

da , il

    Più che dolorosa, nella maggior parte dei casi, è solo fastidiosa dal punto di vista estetico, la cisti sebacea non è un’eventualità che deve allarmare, anzi. Pochissimi, se non praticamente nulli, i suoi rischi, facilmente ignorabili i sintomi, in caso di cisti sebacea non c’è una vera e propria cura o rimedi necessari. Ecco qualche informazione utile per capire meglio di cosa si tratta e come affrontare la cisti sebacea nei rari casi in cui comporta sintomi più importanti.

    Le caratteristiche e le cause

    Non è altro che una neoformazione sottocutanea in rilievo, composta da materiale grasso di vario tipo dalla cheratina al sebo fino alle cellule morte. Una sorta di bozzo che si forma sotto la pelle dalla forma tondeggiante e dalla consistenza morbida, la cisti sebacea può comparire in tutte le aree del corpo, dal viso alla schiena fino all’inguine, ma con maggior frequenza interessa il cuoio capelluto, le orecchie, le braccia, il torace, la nuca e le spalle. I colpevoli? Non ci sono cause vere e proprie, ma meccanismi fisiologici che si “inceppano” all’origine della formazione della cisti sebacea. In particolare è tutta questione di occlusioni e di malfunzionamenti: l’occlusione di una ghiandola sebacea, abbinata alla solidificazione del suo sebo provoca un rigonfiamento del follicolo pilifero e, di conseguenza, la formazione della cisti sebacea.

    Tutti i sintomi

    Oltre a quello più evidente, cioè la presenza di una massa tondeggiante e in rilievo sotto pelle, la cisti sebacea nella maggior parte dei casi non comporta altri sintomi. È indolore, ma in alcuni casi meno frequenti può essere vittima di arrossamenti e infezioni. La seconda eventualità, in particolare, si verifica se si schiaccia la cisti e se il materiale al suo interno fuoriesce.

    La diagnosi e i rimedi

    Il medico solitamente riesce a diagnosticare con facilità la cisti sebacea durante una normale visita, attraverso l’ispezione e la palpazione della formazione “incriminata”. Raro, ma non impossibile, che lo specialista richieda un’indagine più approfondita della cisti, da effettuare con un’ecografia. Se in caso di infiammazioni e infezioni della cisti, le cure più efficaci sono quelle farmacologiche, a base di cortisonici o antibiotici, quando l’obiettivo è “liberarsi” della neoformazione sottocutanea, è necessaria l’asportazione con un piccolo intervento chirurgico. In questo caso, il chirurgo, in anestesia locale, effettua una piccola incisione e rimuove l’intero contenuto della cisti.