NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Ciclo mestruale ravvicinato: cause e cure

Ciclo mestruale ravvicinato: cause e cure
da in Mestruazioni
Ultimo aggiornamento:

    Mestruazioni ravvicinate

    Ciclo mestruale ravvicinato? Si tratta di un’eventualità che ha un nome preciso, polimenorrea, un’anomalia del ritmo e della frequenza che può creare disagi e fastidi difficili da ignorare. Ma cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta, quali sono le possibili cause di questa stranezza e le cure più indicate.

    Meglio chiarire un po’ il tema e le tempistiche normali. Tutta questione di ovulazione, cioè il rilascio della cellula uovo potenzialmente idonea alla fecondazione, che si colloca a metà del ciclo mestruale, cioè il 14esimo giorno dopo le mestruazioni. In presenza di ciclo irregolare e troppo ravvicinato, tra l’inizio di due mestruazioni successive c’è un intervallo di tempo inferiore a 25 giorni. In questa eventualità si tratta di polimenorrea.

    All’origine dell’anomalia ci possono essere cause di varia natura e tipologia. Molto raramente si tratta di condizioni patologiche, cioè legate alla presenza di una vera e propria malattia, come l’ovaio policistico, per esempio. In molti casi, è tutta colpa degli squilibri ormonali, che possono essere legati a diversi fattori, dalla fase della vita all’interruzione da poco della pillola anticoncezionale, per esempio.

    In particolare, quando il periodo intermestruale si accorcia, la causa può essere ricercata nella riduzione della fase pre-ovulatoria o in una diminuzione di quella post-ovulatoria.

    Nel primo caso, nessun problema, nella seconda eventualità, meglio indagare a fondo con l’aiuto dello specialista, perché potrebbe essere un campanello d’allarme per problemi di infertilità o per la presenza di anomalie all’endometrio, quindi di endometriosi.

    Da non ignorare il fattore età. Nelle donne di età superiore a 35 anni, la frequenza ravvicinata delle mestruazioni, complice la produzione di una minore quantità di progesterone, potrebbe essere un sintomo dello stato di pre-menopausa. In questo caso, possono comparire anche altri sintomi fastidiosi, come irritabilità, depressione, tensione mammaria e aumento di peso corporeo.

    In base alla causa scatenante, la cura più adeguata. A decidere il da farsi e la terapia più indicata è lo specialista, il ginecologo, che dopo la diagnosi, con cui identifica le cause della frequenza troppo ravvicinata delle mestruazioni, prescrive il trattamento ad hoc. In caso di alterazioni ormonali, sarà consigliato un supporto ormonale capace di riequilibrare il tutto, mentre in presenza di altre patologie o alterazioni sarà opportuno indagare ulteriormente e approntare la terapia specifica, che può essere farmacologica o chirurgica.

    502

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mestruazioni
    PIÙ POPOLARI