Chirurgia e visite low cost a Milano

da , il

    chirurgia low cost

    Per la chirurgia low cost non occorre andare all’estero, magari in paesi lontani e/o affidandosi a strutture scarsamente igieniche e senza garanzie professionali oltre che sui materiali. Anche il Italia esistono ambulatori che praticano una medicina sociale, a prezzi equivalenti ai ticket o comunque molto competitivi. Accade anche a Milano, già da tempo presso il Centro Medico Santagostino, una struttura privata che però ha voluto costituire il primo progetto italiano capace di coniugare la qualità del servizio medico specializzato a dei prezzi accessibili per tutti.

    Di recente è stata attivata anche la sezione della chirurgia ambulatoriale e maxillo-facciale. Un ruolo dominante in questo senso lo gioca la chirurgia plastica ricostruttiva del volto: dalle piccole lesioni cutanee benigne al melanoma, dal trattamento delle rughe alla blefaroplastica, ecc. I prezzi contenuti sono applicati anche per ciò che riguarda la diagnosi ed i trattamenti chirurgici dell’apparato digerente, ano-rettale, del fegato, delle vie biliari, del seno e della tiroide. Il team dei medici è altamente professionale, di provenienza ospedaliera e di fama nazionale. Non è un’iniziativa di poco conto se consideriamo cosa comporta la sanità pubblica italiana: alcune strutture funzionano adeguatamente, ma nella maggior parte dei casi esistono liste d’attesa impossibili da sostenere per una persona malata: basti pensare che in alcune città per fare un’ecografia ci vuole più di un anno.

    Le strutture low cost come il Santagostino di Milano servono anche ad effettuare prestazioni che spesso non sono coperte dal Servizio Sanitario Nazionale: l’asportazione dei nevi benigni o dei fibromi cutanei per fare un esempio. Oltre che ovviamente per la chirurgia estetica, sempre più diffusa. Si tratta di un esempio che riguarda una grande città, ma siamo sicuri che in ogni regione italiana dal nord al sud del Paese esistono iniziative similari.

    Dolcetto o scherzetto?