Chiropratica: quali sono i benefici?

da , il

    Chiropratica benefici

    Discussa, bistrattata e per anni guardata con sospetto dalla medicina ufficiale, la chiropratica non smette di accendere le polemiche, ma da quando la legge italiana ha regolamentato anche questa branca della medicina alternativa, c’è più chiarezza. Nel Bel Paese, proprio oggi, comincia la settimana della chiropratica (14-19 ottobre 2013), programmata in concomitanza con il “World Spine Day”, dedicato alla salute della colonna vertebrale. Particolarmente indicata in caso di dolori vertebrali e disfunzioni muscolo scheletriche, la chiropratica, se affidata a mani esperte e a professionisti preparati può garantire benefici reali e vantaggi evidenti. Ecco quali sono.

    Di cosa si tratta

    Tecnica di manipolazione, come si evince dal nome stesso, che deriva dal greco mano (cheir) e pratica, la chiropratica garantisce buoni risultati sull’apparato muscolo scheletrico. In particolare, secondo l’Unione Europea dei Chiropratici la definizione corretta di questa disciplina è: “La chiropratica si occupa della diagnosi, il trattamento, la profilassi e la riabilitazione delle sindromi dolorose e disfunzioni dovute a lesioni che colpiscono il sistema motorio del corpo umano, così come le loro conseguenze biomeccaniche e neurofisiologiche”.

    Se fino a qualche anno fa le polemiche e le discussioni intorno alla chiropratica erano alimentate anche dalla mancanza di una regolamentazione precisa, dal 2008 la situazione è cambiata, in meglio, andando nella direzione della maggiore chiarezza. Infatti, dal 2008 è istituito presso il Ministero della Salute un registro dei dottori in chiropratica, l’iscrizione al quale presuppone il conseguimento di un diploma di laurea magistrale in chiropratica o titolo equivalente.

    Tutti i benefici

    La chiropratica è particolarmente indicata in caso di dolori vertebrali e disturbi funzionali che coinvolgono l’apparato muscolo-scheletrico, ma non solo. La manipolazione precisa effettuata dal professionista chiropratico consente di alleviare fastidi e sintomi dolorosi.

    Ottima in caso di mal di schiena, dolori articolari, mal di testa e problemi cervicali, la chiropratica è un vero toccasana anche per dare nuova mobilità ed elasticità alle articolazioni “arrugginite” e provate dal tempo.

    Anche senza la pretesa di curare disfunzioni o dolori mirati, la chiropratica promette di migliorare la flessibilità e l’elasticità, così come la coordinazione e l’equilibrio, la postura e le prestazioni sportive. Insomma, se ci si affida a mani esperte, a chiropratici certificati, il benessere psicofisico ci guadagna.

    Dolcetto o scherzetto?