Cellulite: rimedi con l’auto-massaggio

da , il

    Per la cellulite siamo tutte uguali, magre, tonde, lei non fa discriminazioni di alcuna sorta… Ebbene si, la cellulite è un inestetismo che colpisce la gran parte delle donne, senza fare distinzioni di peso e di età. Le cause della cellulite possono essere molte, tra cui l’ereditarietà, fare una vita sedentaria, lo stress o una dieta troppo ricca. Di fatto, si tratta di una degenerazione delle cellule di grasso, che modifica sia la microcircolazione sia il tessuto connettivo. Le scorie e questi grassi scelgono determinate parti del corpo dove localizzarsi e noi, sappiamo bene dove…

    Uno dei modi per contrastare la cellulite è ricorrere all’auto-massaggio, basta un quarto d’ora al giorno per stimolare i tessuti a riassorbire il grasso e i ristagni. Infatti, il massaggio è un rimedio molto antico perché in grado di stimolare la circolazione e di rimuovere così le sostanze di scarto tonificando il corpo.

    Per praticare l’auto-massaggio è importante scegliere un momento della giornata in cui ci si sente serene e rilassate. Inoltre, è opportuno fare prima una bella doccia tonificante e dedicare almeno 15-20 minuti di tempo ogni giorno.

    Il massaggio contro la cellulite deve essere fatto con le mani calde e con delicatezza, senza mai essere doloroso. Sulle gambe va effettuato dal basso verso l’alto, cercate di ricordare il verso perché un buon massaggio segue la direzione della circolazione sanguigna. Sull’addome, invece, deve essere molto leggero.

    Con l’aiuto di un olio essenziale iniziate con uno strofinamento leggero sulle zone da trattare. Quest’operazione si ripete anche a fine massaggio. A questo punto effettuate la “manovra a collana” mettendo le mani distese lungo le caviglie in modo che si congiungano i pollici da una parte e i mignoli dall’altra. Risalire così fino all’inizio della coscia premendo con più forza sulla pelle, soprattutto su caviglie, polpacci e ginocchia.

    Ora formate una piega nella zona dove è più evidente la cellulite, quindi stringetela tra le dita e tirala col pollice di una mano in un senso, spingendo con l’altra mano in direzione opposta. A questa operazione, segue l’impastamento, che potenzia il movimento precedente “impastando” il maggior spessore di pelle possibile, concentrandosi soprattutto su cosce, fianchi e glutei.

    Infine, solo sulle cosce e sui glutei, stringete le mani a pugno e impastate le masse di cellulite con le nocche delle mani e ritornate alla fase iniziale.

    Di che cellulite sei?

    Domanda 1 di 9

    L'alimentazione che segui come potrebbe essere definita?